24 ottobre 2020

Basket

Basket

Una magica Treviso si aggiudica il derby veneto

Nel bellissimo e tesissimo clima del PalaVerde è la De’ Longhi ad avere la meglio

| Marco Tartini |

immagine dell'autore

| Marco Tartini |

Una magica Treviso si aggiudica il derby veneto

TREVISO – Il PalaVerde si conferma un fortino inespugnabile per Venezia, sconfitta per 73-70 dalla formidabile banda di Massimiliano Menetti.
Dopo aver rincorso per gran parte dell’incontro, i biancoblù sono riusciti ad imporsi nel finale e a completare un’incredibile rimonta, trascinati dalle giocate di capitan Imbrò e dell’energia di Jeffrey Carroll.
 

TVB parte con Russell, Logan, Carroll, Akele e Mekowulu, mentre l’Umana risponde con De Nicolao, Chappell, Tonut, Mazzola e Watt.
Attimi di paura per le De’ Longhi, che a pochi secondi dall’inizio del match deve momentaneamente fare a meno del proprio centro, uscito dal campo in seguito ad un contatto fortuito sotto le plance. Fortunatamente, il nigeriano riesce poi a tornare sul parquet, dove si rende subito protagonista con un canestro ed una stoppata.
I primi punti del match arrivano soltanto al secondo minuto, in occasione di un “and one” di Logan. Dopo un inizio complicato a livello offensivo, le due formazioni si sbloccano ed iniziano a giocare una pallacanestro frizzante e spettacolare. Appena entrato in campo, Austin Daye segna e subisce il fallo di Akele, costringendo così Menetti a chiamare time out. In panchina l’ex tecnico della Reggiana alza la voce nel tentativo di dare una scossa ai suoi, ottenendo i risultati sperati: alzando l’intensità difensiva i biancoblù riescono a limitare i danni ed a concludere la frazione in svantaggio di sole cinque lunghezze (13-18).
 

Nel secondo periodo la Reyer prova a prendere il largo, trascinata da Bramos e dall’ex di serata, Isaac Fotu. Successivamente, i campioni d’Italia passano alla zona e bloccano completamente il sistema offensivo degli avversari, capaci di segnare un solo punto in più quattro minuti. Approfittando del nervosismo degli orogranata, causato da alcune sviste arbitrali, Carroll cerca di riportare a galla la sua squadra segnando in contropiede. Con una grandissimo assist Russell serve poi in mezzo all’area Mekowulu, che affonda una potente schiacciata. Dall’altra parte, tuttavia, risponde prontamente Watt, che inchioda in faccia allo stesso numero 21 e stoppa DeWayne Russell. Sfruttando le numerose occasioni a cronometro fermo i padroni di casa tornano sul -5 (25-30), ma i canestri di uno stoico Daye e la penetrazione di Tonut ripristinano immediatamente un margine significativo. Le sfidanti si dirigono quindi verso gli spogliatoi sul punteggio di 30-38.
 

Nella ripresa si accende un duello a distanza fra Russell e Watt, gli unici capaci di segnare nei primi minuti. In seguito ad una chiamata rivedibile della terna si scalda coach Menetti, che viene punito con un fallo tecnico. Con l’aiuto dei 200 presenti, però, Treviso reagisce alla grande, e grazie alla conclusione da distanza siderale del professor Logan torna a due soli possessi di distanza (38-44).
Proprio l’ex Sassari corregge poi l’errore di Vildera realizzando un importante tap-in, che sommato ai cinque punti consecutivi di uno scatenato Russell permette alla De’ Longhi di toccare il -1 (47-48). A togliere le castagne dal fuoco ci pensa Stefano Tonut, che smazza tre ottimi assist ai compagni e converte un tiro difficilissimo, permettendo così a Venezia di terminare il quarto sul 48-57.

Nell’ultima frazione torna a farsi sentire Imbrò, che sfruttando le sue incredibili doti balistiche mantiene a contatto i suoi. Con un bel gioco di finte, però, è ancora Watt a spezzare il ritmo dei biancoblù, costretti a richiedere un altro minuto di sospensione. In rientro da esso la compagine della Marca torna a farsi sotto punendo ripetutamente dai sei metri e settantacinque, e con la grinta del suo capitano passa addirittura in vantaggio (64-63). In contropiede Tyler Cheese viene fermato con un durissimo e pericoloso fallo di Watt, giudicato ovviamente antisportivo. Dalla lunetta l’ex Akron University non sbaglia e nel possesso che ne deriva Carroll realizza il jumper del 68-63, mandando così il PalaVerde in visibilio. A fil di sirena Akele segna un incredibile canestro e le eccessive proteste di De Raffaele – convinto che i due punti non fossero da convalidare – comportano un nuovo fallo tecnico. Dall’altra parte Tonut accorcia le distanze con un layup di ottima fattura, prima che Carroll commetta una banale infrazione di passi. Con una tripla pazzesca, Jeremy Chappell pareggia i conti, ma a dodici secondi dal termine della partita Akele conquista un rimbalzo offensivo e appoggia al vetro il pallone del 72-70. Nell’ultima azione è proprio il montebellunese a spedire in lunetta Chappell, che fallisce però entrambi i tentativi. Dalla “linea della carità” fallisce pure De Nicolao, ma un tocco dei biancoblù concede una rimessa all’Umana. Nell’ultima azione Daye fallisce la tripla del pareggio, condannando così la sua squadra alla sconfitta.
 

DE’ LONGHI TREVISO – UMANA REYER VENEZIA 73-70 (13-18; 30-38; 48-57)

TRV: Akele 9 (3/5, 1/2), Bartoli (0/1 da 2), Carroll 13 (3/5, 1/6, 4/5), Cheese 5 (1/1, 0/0, 3/4), Chillo, Imbrò 12 (1/2, 3/6, 1/3), Logan 10 (2/4, 1/4, 3/3), Mekowulu 8 (2/5, 1/1, 1/2), Ronca NE, Russell 14 (6/15, 0/1, 2/2), Vettori NE, Vildera 2 (1/3 da 2)
All.: Menetti
 

VEN: Bramos 5 (1/3, 1/2), Casarin, Cerella, Chappell 9 (2/4, 1/3, 2/4), Daye 15 (4/7, 1/3, 4/6), D’Ercole NE, De Nicolao (0/1, 0/1, 0/3), Fotu 6 (3/6 da 2), Mazzola 2 (1/2, 0/0, 0/2), Stone 4 (0/1,1/4, 1/2), Tonut 10 (5/7, 0/3), Watt 19 (9/16, 0/0, 1/2)
All.: De Raffaele
 

Arbitri: Baroli, Giovannetti, Capotorto

Note Tiri liberi: TRV 14/19, VEN 8/19; tiri da 2: TRV 19/41, VEN 25/47; tiri da 3: TRV 7/20, VEN 4/16; rimbalzi: TRV 25+13 (Carroll 7+1), VEN 22+11 (Chappell 6+4); assist: TRV 10 (Imbrò 3), VEN 12 (Tonut 5)

Fallo tecnico di coach Menetti a 24’10 (35-44); fallo antisportivo di Watt a 36’18’’ (64-63); fallo tecnico di coach De Raffaele a 38’18’’ (70-65)

Spettatori: 200

 



foto dell'autore

Marco Tartini

Altri Eventi nella categoria Basket

Treviso basket
Treviso basket

Basket

Sfortunata la gara di stasera per la formazione di coach Menetti: la spuntano i locali dell'Happy Casa che si impongono 99-83

Treviso ko a Brindisi

BRINDISI - Treviso ko in serata a Brindisi: non basta un buon secondo quarto per la formazione di coach Menetti: alla fine la spunta la squadra pugliese che chiude a +16.

credit: Treviso Basket
credit: Treviso Basket

Basket

I veneti saranno ospiti del PalaPentassuglia, dove tenteranno di ritrovare il feeling con la vittoria

La De’ Longhi fa visita alla New Basket Brindisi

| Marco Tartini |

BRINDISI – Alle ore 19.00 di domani Treviso Basket affronterà l’Happy Casa Brindisi di Frank Vitucci, allenatore nativo di Venezia e che in passato ha lavorato a lungo alla Benetton.

credit: Treviso Basket
credit: Treviso Basket

Basket

Il giocatore polacco prenderà il posto di Tyler Cheese, ormai prossimo al taglio

Treviso Basket annuncia la firma di Michal Sokolowski

| Marco Tartini |

TREVISO – La De’ Longhi Treviso Basket comunica di aver messo sotto contratto Michal Sokolowski, ala polacca di 196 cm precedentemente in forza al Legia Varsavia.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×