22 febbraio 2020

Castelfranco

Vandali contro la staccionata, le passeggiate lungo il Muson ora sono più pericolose

Nuovo atto vandalico lungo la passeggiata più amata dai castellani

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Atto vandalico lungo il Muson

CASTELFRANCO - A quanto pare vandali e incivili a Castelfranco non vanno in vacanza nemmeno per le festività natalizie e continuano le loro biasimabili azioni di sfregio al bene pubblico. Negli ultimi gironi qualcuno ha infatti divelto la ringhiera di protezione di un tratto della pista ciclopedonale lungo il Muson, gettando poi il manufatto nelle acqua del fiume.

Un gesto odioso che certo deve essere costata non poco fatica a chi ha evidentemente energie da spendere in comportamenti deprecabili, dato che il parapetto in metallo era fissato al suolo con il cemento. Ora restano i buchi di dove la struttura era stata fissata e ciò che è peggio un tratto di percorso senza protezione, che mette a repentaglio l’incolumità di chi fruisce del percorso.

Il Comune è già stato allertato dai cittadini che sconcertati hanno notato l’accaduto. I lavori per il ripristino dei luoghi di per sé non sarebbero complessi se non implicassero anche il recuperare dalle acque del fiume la staccionata divelta, naturalmente l’intervento necessario sarà a carico della collettività che non può che biasimare i vandali per il loro comportamento.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×