24 gennaio 2020

Vittorio Veneto

"LA VICTORIA DELL'INCIUCIO"

Il PD contesta l'accordo tra Cervellin e il Comune per il pattinodromo

| commenti | (8) |

| commenti | (8) |

Vittorio Veneto – Lo skate park non va giù al Partito democratico vittoriese, che definisce l’accordo tra Cervellin e  Comune la Victoria dell’inciucio, che “si manifesta oggi senza veli e senza alcun pudore”.

“Dopo dieci anni di sotterfugi e di accordi tenuti nascosti – commentano i membri del PD -  l’impresario edile e l’ amministrazione Scottà scoprono le carte”.
Cervellin, secondo la nuova convenzione, da’ in comodato per 20 anni il terreno sul quale l’amministrazione Comunale costruirà l’impianto di pattinaggio.

“Così l’area sportiva verrà realizzata con i soldi dei cittadini mentre il privato potrà dedicarsi alla realizzazione dell’area commerciale – considera il Partito democratico - Poi anche l’impianto sportivo ritornerà di proprietà del privato”.

“ Lega dimostra ancora una volta di infischiarsene della legalità. L’articolo 9 della legge n° 28 del 22 febbraio 2000 vieta esplicitamente tali iniziative in periodo pre elettorale, ma tanto si sa che per la Lega la legge è una opzione da far applicare agli altri; loro sono al di sopra della legge” , è il giudizio finale dei membri vittoriesi del PD.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×