21 settembre 2021

Treviso

Villorba, Paolo Manzan titolare di "Nonno Andrea" nominato Cavaliere della Repubblica

Manzan: "Riconoscimento all’impegno messo in campo da tutta la mia famiglia, i miei collaboratori e dalla Fondazione Oltre il Labirinto"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Paolo Manzan

VILLORBA - Paolo Manzan, titolare dell'azienda agricola "Nonno Andrea" di Villorba, è stato nominato Cavaliere al merito della Repubblica Italiana. Manzan ha sempre avuto grande attenzione per la gente del suo territorio, per la comunità, per le persone fragili o con disabilità, aprendo la sua azienda a progetti innovativi e inclusivi.

Sono questi i motivi che hanno portato alla prestigiosa nomina, accolta con grande soddisfazione anche dalla Fondazione Oltre il Labirinto di Treviso, realtà che si occupa di ragazzi con autismo, con la quale Manzan e "Nonno Andrea" hanno da tempo una innovativa e gratificante collaborazione.

 “Con Paolo e la sua famiglia ci lega una reciproca amicizia nata in questi anni di collaborazione” spiega il presidente della Fondazione Mario Paganessi che prosegue “Paolo non è solo un amico e un grande imprenditore ma è soprattutto un uomo dai profondi valori morali e civici e questo riconoscimento è un atto assolutamente coerente con l’uomo ed i suoi principi di solidarietà”.

 “L’onorificenza di Cavaliere – sottolinea Paolo Manzan – è un onore immenso che però non riguarda solo me come persona. È in realtà un riconoscimento all’impegno messo in campo da tutta la mia famiglia, i miei collaboratori e dalla Fondazione Oltre il Labirinto che in questi anni ci ha fatto conoscere situazioni e storie di vita che richiedono impegno civile da parte di tutti. L’amore non significa niente se non si è disposti a mettersi in gioco per gli altri”. Manzan ha anche ricoperto dal 2010 al 2018 il ruolo di Presidente del Consorzio del radicchio di Treviso e di Castelfranco.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×