13 agosto 2020

Lavoro

Vino: Frescobaldi, ottava annata per 'Gorgona', prodotto con detenuti.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Roma, 2 lug. (Adnkronos/Labitalia) - Ottava vendemmia per l’ottava Tenuta Frescobaldi: 'Gorgona'. Ogni anno l’attesa è grande per scoprire e degustare a giugno il Cru nato sull’ultima isola carcere in Italia istituita nel 1869. Vermentino e Ansonica che dalla vendemmia 2012 viene prodotto insieme ai detenuti della colonia penale che in cambio chiedono un’altra possibilità per riavvolgere il nastro della propria vita: imparare un mestiere, passare il tempo in modo proficuo, credere nel domani. Un vino, quindi, che sa di riscatto, intriso di speranza e voglia di rivalsa. “Siate orgogliosi, dentro ogni bottiglia c’è la vostra fatica e la vostra voglia di riscatto”, dice sempre Lamberto Frescobaldi, presidente della Marchesi Frescobaldi, ai detenuti dell’isola di Gorgona, e aggiunge: “Questo progetto mi rende ogni anno sempre più orgoglioso, qui a Gorgona nei profumi e nei sapori c’è tutto: l’amore per l’isola, la cura e la passione dell’uomo, l’influenza del mare e l’ambiente straordinario che danno vita a un vino inimitabile ed esclusivo simbolo di speranza e libertà. In una parola, c’è ‘l’Essenza’ di questa terra e di un progetto che non finisce mai di regalare emozioni”

La stagione 2019 sull’isola di Gorgona è stata caratterizzata da un inverno con precipitazioni al di sotto delle medie stagionali. Tali precipitazioni si sono intensificate durante il periodo primaverile, in particolar modo durante il mese di maggio, che è stato fresco e mite al contempo. I mesi di giugno, luglio e agosto sono risultati caldi con isolati piovaschi ben collocati per scongiurare rischi di stress idrico per la vite. Le uve sono maturate perfettamente e sono arrivate sane al momento della vendemmia. Vendemmia che è cominciata con la raccolta del Vermentino nella prima settimana di un settembre, che si è distinto per una bellissima escursione termica giorno-notte, ideale per una maturazione lenta e ottimale; stesso motivo per cui le uve di Ansonica sono state vendemmiate durante l’ultima settimana del mese.

Anche l’etichetta è speciale ed esclusiva, chiusa per ricordare l’inaccessibilità dell’isola e una volta aperta svela tutta la sua bellezza. Vuole essere una 'edizione straordinaria' in modo da raccontare ogni anno un aspetto differente dell’isola. L’etichetta di Gorgona 2019 ne descrive la biodiversità marina, trovandosi l’isola in mezzo al Santuario di Pelagos: un'area marina nata dall’accordo tra Francia, Principato di Monaco ed Italia. La produzione di Gorgona è limitata e biologica: solo 9.000 bottiglie di bianco a base di Vermentino e Ansonica. Un vino che nel giro di 7 anni ha conquistato i mercati internazionali, da New York al Giappone, e soprattutto i cuori di chi ha avuto la fortuna di assaggiarlo.

 



AdnKronos

Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×