03/07/2022sereno

04/07/2022pioggia debole e schiarite

05/07/2022poco nuvoloso

03 luglio 2022

Nord-Est

Violentata in spiaggia, fermato un indagato

L'aggressione l'11 febbraio alla foce del Rubicone

|

|

Violentata in spiaggia, fermato un indagato

VERONA - I carabinieri della compagnia di Cesenatico hanno fermato un uomo ritenuto responsabile dell'aggressione e della violenza sessuale commessa l'11 febbraio su una donna di 60 anni. La vittima era stata avvicinata mentre passeggiava nei pressi della foce del Rubicone, a Gatteo Mare, picchiata e stuprata in spiaggia. I militari, coordinati dal pm Lucia Spirito, hanno identificato l'indagato, di nazionalità marocchina, e lo hanno rintracciato il 26 marzo in un comune della provincia di Verona. Il fermo è stato convalidato e l'uomo si trova ora in carcere.

L'uomo è accusato di violenza sessuale e lesioni personali aggravate. Secondo la ricostruzione dei fatti aveva scambiato alcune battute con la vittima, poi l'aveva strattonata e trascinata in spiaggia, picchiata e violentata, per poi fuggire.

L'identificazione è arrivata dopo sette giorni dai fatti, denunciati dalla donna, ma l'uomo è stato localizzato in seguito e, dopo un appostamento di circa 12 ore, è stato bloccato, privo di documenti e finora mai censito nelle banche dati in uso alle forze di polizia.
Il pm veronese Alberto Sergi ha chiesto e ottenuto dal Gip Carola Musio l'emissione di un'ordinanza di custodia in carcere, all'esito di udienza. Dopo il fermo è stata fatta una perquisizione in un casolare di campagna dove viveva l'indagato e sono stati trovati alcuni indumenti corrispondenti a quelli indossati il giorno della violenza, descritti dalla vittima e ripresi anche da telecamere di videosorveglianza installati lungo la via che l'uomo ha percorso per scappare.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×