17 gennaio 2021

Conegliano

Violenza sulle donne, in commissariato a Conegliano una "stanza d'ascolto protetto"

È stata allestita dall’Associazione Soroptimist Club di Conegliano-Vittorio Veneto nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Violenza sulle donne, in commissariato a Conegliano una

CONEGLIANO - In occasione della giornata internazionale contro la violenza di genere, creata una nuova sala per le audizioni protette delle vittime di violenza al Commissariato di Polizia di Conegliano.

La stanza, allestita dall’Associazione Soroptimist Club di Conegliano – Vittorio Veneto nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”, è stata arredata per ospitare le vittime di violenze ed eventuali figli minori e ricordare una giovane donna, Irina Bacal, vent’anni, vittima di femminicidio il 19 marzo 2017.

Il nuovo ambiente, accogliente e corredato di giochi, arredi ad hoc e decorazioni dedicate ai più piccoli, verrà utilizzata dalla polizia per l’ attività di polizia giudiziaria, escussioni e denunce nei riguardi delle fasce più deboli.

Costituisce un’area dedicata e confortevole per le persone che trovano il coraggio di raccontare le loro vicissitudini, al fine di contemperare le esigenze investigative con quelle di tutela dei minori, delle donne e di ogni altro soggetto vittima di maltrattamenti, violenze sessuali o stalking.

Lo scopo è trasmettere serenità, garantire la privacy e ricreare ai fini dell’ascolto un ambiente in cui si evita di usare il telefono e la donna possa sentirsi ancora più a suo agio, evitando il rischio della vittimizzazione secondaria quale esposizione a nuove sofferenze.
 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×