18 febbraio 2020

Esteri

Virus Cina, terzo caso in Francia

commenti |

commenti |

Virus Cina, terzo caso in Francia

Le autorità sanitarie francesi hanno confermato un terzo caso di persona affetta dal nuovo coronavirus in Francia. La ministra della Salute francese, Agnès Buzyn, ha reso noto che si tratta di un familiare della seconda persona infettata, che si trova ricoverata in isolamento in un ospedale di Parigi. L'altro caso è stato registrato a Bordeaux. E un terzo caso è stato confermato anche in Giappone dal ministero della Sanità: si tratta di una donna di circa 30 anni che al suo arrivo nel Paese, il 18 gennaio, non presentava sintomi. Ha iniziato ad avere tosse e febbre il 21 gennaio.

 

La donna non avrebbe visitato il mercato del pesce di Wuhan, considerato il focolaio dove si è sviluppato il In risposta ai nuovi casi confermati di infezioni - 5 pazienti infettati - Hong Kong ha attivato il livello di emergenza, il più alto: lo ha annunciato la Chief Executive, Carrie Lam, in una conferenza stampa in cui sono state presentate le misure per impedire la diffusione del virus nell'ex colonia britannica. Altri 3 casi di contagio sono stati confermati in Australia, a poche ore dall'annuncio del ministero della Sanità sul primo paziente a Melbourne. I tre casi sono stati registrati a Sydney: si tratta di tre uomini - 53, 43 e 35 anni - tornati recentemente da Wuhan e ora ricoverati in isolamento, secondo le autorità sanitarie del New South Wales.

 

Intanto, secondo quanto rende noto la tv cinese 'Cctv', un medico dell'ospedale 'Hubei Xinhua' è morto dopo aver contratto il nuovo virus: aveva 62 anni. I media cinesi riportano anche la notizia della morte di un secondo dottore, 51 anni, specializzato in malattie infettive, vittima di un improvviso arresto cardiaco mentre si stava recando in ospedale. I suoi colleghi hanno detto che era esausto perché da giorni impegnato a combattere il virus. Le autorità di Wuhan hanno poi ordinato lo stop alla circolazione delle auto nelle strade della città focolaio. La misura, in vigore da domenica, permetterà la circolazione sono ai veicoli governativi, a shuttle speciali e alle auto munite di permessi.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×