05 dicembre 2020

Vittorio Veneto

Vittorio, “Impossibile portare i seggi fuori dalle scuole”

Il sindaco Antonio Miatto esclude sedi alternative per le elezioni del 20-21 settembre

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Referendum

VITTORIO VENETO – A Vittorio Veneto il 20 e il 21 settembre si voterà nei 33 seggi abituali, collocati quasi tutti – ad eccezione di due (ospedale ed ex scuola di Nove) – in asili e scuole primarie della città. Le lezioni nelle scuole verranno così interrotte a pochi giorni dal loro avvio. A confermarlo il sindaco Antonio Miatto. Erano stati il Pd, ma anche svariati cittadini, a chiedere per questa tornata elettorale che i seggi fossero collocati in altri spazi.

 

«La possibilità di collocare i seggi in strutture diverse dalle scuole è stata esclusa a Vittorio Veneto fin dalla partenza perché troppo onerosa per una città con tanti elettori come la nostra – afferma il sindaco Miatto -. Vittorio Veneto non è il Comune di Miane che può permettersi di trovare sedi alternative avendo solo un migliaio di elettori, oltre al fatto che il trasferimento dei due seggi di Miane dalla scuola al palazzetto dello sport è stato di fatto gestito dal nostro ufficio elettorale (Miane rientra nella circoscrizione elettorale di Vittorio Veneto ndr) e ciò ha comportato molto lavoro per i nostri uffici».

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×