25 novembre 2020

Vittorio Veneto

Vittorio, rilievi del Ministero e della Ragioneria dello Stato: il Comune avvia la sanatoria

Sotto alla lente incarichi affidati esternamente e ai dipendenti comunali

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Vittorio, rilievi del Ministero e della Ragioneria dello Stato: il Comune avvia la sanatoria

VITTORIO VENETO – Con soli due voti favorevoli e il resto dei membri della giunta astenuti perché coinvolti nei fatti, l’amministrazione comunale ha dato mandato al segretario generale e al dirigente competente di sanare, con i provvedimenti necessari, le irregolarità rilevate dal Ministero dell’economia e delle finanze e dalla Ragioneria Generale dello Stato sugli incarichi interni ed esterni affidati ai tempi in cui erano sindaci Gianantonio Da Re e Roberto Tonon, recuperando anche le eventuali somme indebitamente corrisposte.

 

Da tempo questa verifica eseguita nella primavera 2018 è nota e più volte è stata discussa in consiglio comunale, l’ultima volta a giugno, quando le minoranze avevano sollecitato l’amministrazione comunale a sanare i rilievi. Ora dunque l’atto con il voto dei soli assessori Gianluca Posocco e Ennio Antiga, perché gli altri membri di giunta erano assessori ai tempi di Da Re e di Tonon e, dunque, non possono esprimersi in merito ad una vicenda in cui sono indirettamente coinvolti.

 

Quanti soldi il Comune dovrà recuperare? Il vicesindaco Posocco non si sbilancia: «Al momento sono molto cauto, lasciamo che la procedura vada avanti e si faccia chiarezza. Mi sento di escludere che ci sia per il nostro Comune un danno erariale».

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×