03 dicembre 2020

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, intercettata la baby gang: "Fenomeno che stava degenerando"

Parla il sindaco Antonio Miatto

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Piazza del Popolo

VITTORIO VENETO – Il sindaco Antonio Miatto plaude all’attività condotta dai carabinieri che ha permesso di dare un volto ed un nome alla baby gang che si era macchiata di vari reati contro coetanei e non solo, dall’altro annota come tutto questo rappresenti una sconfitta sociale, visto che quei giovani, pur avvicinati dai servizi sociali, non hanno mai voluto aiuto, gettando al vento la loro vita.

 

«Era una delle questioni di sicurezza in città su cui, un anno fa in consiglio comunale con una comunicazione, avevo posto attenzione – ricorda il sindaco Miatto -. E l’amministrazione comunale si era subito mossa con i servizi sociali e parallelamente con la polizia locale, coinvolgendo Prefettura e forze dell’ordine. Oggi i carabinieri, che sempre attentamente seguono la città, sono intervenuti fermando il fenomeno che stava degenerando. Un ringraziamento alle forze dell’ordine e ai servizi sociali che stavano lavorando per cercare di coinvolgere quei giovani nei nostri programmi ed attività, senza esito però. Un successo per le brave forze dell’ordine, ma una sconfitta sociale col rischio che quei giovani possano sprecare così la loro vita».

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×