02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021velature estese

02 dicembre 2021

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto piange Aldo Toffoli, ex sindaco e professore al "Flaminio"

Si è spento improvvisamente ieri sera a 89 anni

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Aldo Toffoli

VITTORIO VENETO – Vittorio Veneto in lutto per la morte di Aldo Toffoli, già sindaco della città e professore al liceo “Flaminio”.

 

Classe 1931, il professor Toffoli si trovava ricoverato da alcuni giorni in ospedale dove ieri sera, improvvisamente, è morto. La notizia è piombata come un fulmine a ciel sereno sulla sua famiglia, sul figlio Alessandro, giornalista del settimanale diocesano L’Azione, sulla nuora e sui nipoti. E stamane su tutta la comunità vittoriese che con stima ed affetto ricorda ora il decano dei sindaci vittoriesi e si stringe alla sua famiglia.

 

Aldo Toffoli, democristiano, era stato eletto sindaco di Vittorio Veneto nel 1965 e per due mandati aveva guidato la città. Erano gli anni del boom economico, delle numerose opere pubbliche, della trasformazione urbanistica della città. Un sindaco che ha fatto la storia di Vittorio Veneto. Dopo l’incarico di sindaco, era stato eletto in consiglio regionale.

 

Fino alla pensione, era stato uno stimato ed apprezzato insegnante di italiano al liceo classico “Flaminio”. Autore di numerose pubblicazioni sulla storia e sulla letteratura veneta e vittoriese, era tra i massimi cultori della figura di Lorenzo Da Ponte. Anche di recente stava lavorando ad alcune nuove pubblicazioni. Nella sua casa, attorniato da 12mila libri, continuava anche in questi mesi a portare avanti le sue ricerche, con un occhio sempre attento alle vicende cittadine. Ad inizio anno aveva ultimato un lavoro sulla peste del 1630 a Milano e a Ceneda, dato alle stampe di recente, un lavoro ancor più attuale visto poi lo scoppio sulla pandemia.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×