10 agosto 2020

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, la spazzatura e la puzza rovinano l'aperitivo: "C'è un tanfo, impossibile sedersi ai tavoli"

Protestano i negozianti di piazza Borro

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Cestino piazza Borro

VITTORIO VENETOCestini pubblici che diventano ricettacolo di rifiuti domestici. E con il caldo, producono esalazioni poco gradite a chi siede, sorseggiando un caffè o un aperitivo, a pochi metri.

 

Protestano i negozianti di Salsa per la situazione che si è venuta a creare. Non solo i cestini di via Manin sono diventati luogo quotidiano per lo scarico dei rifiuti che qualcuno produce a casa e che qui smaltisce abusivamente, ora accade anche per il cestino di piazza Borro posizionato a pochi centimetri dai tavolini del plateatico del bar Alexander.

 

«Ogni giorno il cestino si riempie di sacchetti con rifiuti domestici (in foto sopra) – testimonia il barista – e a questi si aggiungono le cacche dei cani: con il caldo c’è un tanfo. Impossibile per la gente sedere ai tavoli». Il barista e altri negozianti hanno già esposto la questione al Comune. «Chiediamo che il cestino venga spostato» dicono. In passato erano stati posti anche dei cartelli per invitare la gente a non depositare in questo cestino le cacche dei cani, «ma a poco sono serviti – dicono – visto che sono sempre stati rimossi».

 

«Il problema dell’abbandono dei rifiuti domestici nei cestini pubblici è noto: a mio parere è opera di persone che non pagano la tassa per l’asporto rifiuti perché non hanno nemmeno un contratto di affitto in mano per la casa in cui vivono – interviene l’assessore al decoro Bruno Fasan -. O leviamo tutti i cestini o insegniamo l’educazione alla gente. Cosa scegliere? Qualcuno direbbe di multare queste persone, ma per farlo serve personale dedicato. I nostri vigili sono sotto-organico, mentre Savno ha un unico vigile ambientale per tutti i Comuni».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×