06/12/2022nubi sparse

07/12/2022velature lievi

08/12/2022nubi sparse

06 dicembre 2022

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, stop alla doccia calda nelle palestre comunali

L’aumento del prezzo del gas ha costretto l’amministrazione vittoriese a prendere una decisione drastica per ridurre i consumi

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

doccia calda vittorio veneto

VITTORIO VENETO - Il caro bollette toglie l’acqua calda agli sportivi. L’aumento del prezzo del gas ha costretto l’amministrazione vittoriese a prendere una decisione drastica per ridurre i consumi: in tutte le palestre comunali non ci sarà più l’acqua riscaldata per le docce.

 

“Il provvedimento riguarda solo gli allenamenti, non le partite – spiega il vice sindaco Gianluca Posocco -. Abbiamo scelto di non aumentare le tariffe e abbiamo chiesto un sacrificio alle società sportive. Siamo comunque aperti al confronto”. Ieri sera l’amministrazione comunale ha incontrato i rappresentanti delle società sportive vittoriesi e ha illustrato il nuovo provvedimento.

 

“Alle società stiamo spiegando il funzionamento degli impianti e i problemi relativi al prezzo del gas – aggiunge Posocco -. Speriamo di riuscire a contenere le spese, abbiamo chiesto collaborazione alle squadre vittoriesi”. Le strutture verranno comunque riscaldate. “Terremo una temperatura di 17 gradi nelle palestre e negli spogliatoi”, conclude Posocco.

 

Intanto l’ordinanza firmata dal sindaco Antonio Miatto ha fatto slittare l’accensione “degli impianti termici a combustione ad uso riscaldamento” al 2 novembre. La temperatura non potrà superare i 19 gradi nelle residenze, negli uffici e nelle attività commerciali. L’ordinanza prevede comunque una tolleranza di 2 gradi.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×