04 luglio 2020

Nord-Est

Zaia attacca conte sulla Fase 3: "Un libro dei sogni"

|

|

Zaia attacca conte sulla Fase 3:

"Conte ha convocato questo appuntamento e io mi aspettavo qualche fuoco di artificio, qualche asso nella manica. Qualcosa di più. Il riassunto di quanto è stato fatto e il libro dei sogni sono poco da parte di un presidente del Consiglio in carica da due anni. Il Covid è una cosa degli ultimi quattro mesi. Un po' di bilancio, suvvia". Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, in un'intervista al Corriere della Sera all'indomani della conferenza stampa del premier a Palazzo Chigi.

 

"Se il metodo è sempre quello, moriremo di comitati, di autotutela, di non toccare questo e non toccare quello, di gemmazione di grandi riunioni e proliferazione delle task force. Moriremo di ipocrisia. Se non semplifichiamo davvero, sprofonderemo", avverte Zaia. In merito alla possibile fiscalità di vantaggio per il Sud, "non esiste che ci siano figli e figliastri", dice Zaia.

 

"Il Sud ha bisogno di aiuto e non si discute: il garantire una crescita uniforme è un dovere". Ma secondo il governatore del Veneto "non è che si vincono i Gran premi penalizzando chi ha la possibilità di vincerli. Vogliamo dirlo: nei nostri confronti, ma non solo nostri, c'è sempre stato un certo atteggiamento: 'Tanto loro comunque si arrangiano'. E invece no. E dunque senza il riconoscimento dell'autonomia, - sottolinea - non esiste che ci siano pacchetti riservati ad alcune aree del Paese".

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×