29/01/2022velature sparse

30/01/2022sereno

31/01/2022foschia

29 gennaio 2022

Atletica

Altri Sport

Zanatta di bronzo nel decathlon ai campionati italiani di Padova

Il 24enne di Povegliano sale sul terzo gradino del podio con 6961 punti

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Jacopo Zanatta (Colombo/Fidal)

PADOVA - Allo stadio Colbachini di Padova, Jacopo Zanatta (foto sopra (Colombo / Fidal) è tornato sul podio tricolore, dopo due anni a lottare per riprendersi dagli infortuni.

Per il portacolori di Silca Ultralite Vittorio Veneto il terzo posto nella gara del decathlon, dove ha raccolto 6961 punti. Il 24enne di Camalò di Povegliano, dopo l’oro assoluto nel 2017 (oltre a titoli e medaglie nella categoria Promesse), si conferma tra i migliori specialisti italiani di prove multiple.

“Da un lato sono felice per questo podio tricolore assoluto, dall’altro speravo di fare di più a livello di prestazioni e di superare la soglia dei 7000 punti – dice il medagliato – ora mi prenderò qualche giorno di relax e poi faremo il punto della situazione, per capire dove spingere di più con l’obiettivo di migliorarsi per la prossima stagione”.

L’avventura del trevigiano nell’impianto patavino incomincia con 11’’53 nei 100, tempo che “vale” 746 punti.

A seguire il lungo, dove raggiunge 7.02 metri, per 818 punti. Nel peso lancia l’attrezzo a 13.09 (nuovo primato personale all’aperto) raccogliendo 673 punti. Nel salto in alto Zanatta valica l’asticella posta a 1.98: per lui 785 punti.

Nei 400 il crono di 50’’34 porta 799 punti. Al giro di boa, l’atleta della società vittoriese, si trova in terza posizione. La seconda giornata di gare incomincia con un 15’’37 nei 110 hs (bottino di 805 punti).

Nel disco l’attrezzo di Zanatta arriva fino a 41.01 portando 685 punti. Nel salto con l’asta, arriva la misura di 3.50 per 482 punti. Il giavellotto arriva fino a 48.71 per 570 punti. L’ultima delle dieci fatiche è rappresentata dai 1500, dove il 24enne ferma il cronometro sul tempo di 4’53’’51 e con 598 punti arriva al punteggio finale di 6961 e sale sul terzo gradino del podio.

“Una gran bella gioia questa medaglia, che arriva da un ragazzo che ha lottato per tornare protagonista dell’atletica italiana – commenta Aldo Zanetti presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto – per Jacopo a Padova è arrivata la conferma di essere sulla strada giusta.

La medaglia è una soddisfazione e una spinta per continuare a migliorare”. Un plauso, da parte del presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin, è arrivato anche per Virginia Scardanzan (nella foto) impegnata nel salto con l’asta. Per lei la misura di 3.70 che l’ha posizionata al tredicesimo posto della classifica finale. Per lei che appartiene alla categoria Promesse (under 23) l’obiettivo stagionale sono i campionati italiani di categoria, in programma a Grosseto il 18, 19 e 20 settembre.

 



Gianandrea Rorato

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×