07 aprile 2020

Conegliano

COCAINA E HASHISH NEL CONEGLIANESE: 9 ARRESTI

Sequestrato un chilo e mezzo di hashish

| | commenti |

| | commenti |

Conegliano. Blitz dei Carabinieri nell'area di Conegliano: gli uomini dell'Arma hanno sequestrato un etto di cocania e un chilo e mezzo di hashish e arrestato per spaccio nove persone.

Tra gli arrestati tre sono italiani: Roberto Furlan, operaio residente a Vazzola, il sardo Alessandro Secci e il pugliese Fabrizio Marinò. I tre uomini facevano parte di un giro internazionale di spaccio e con loro sono stati fermati anche quattro giovani marocchini, El Housine Ezzamouk, operaio domiciliato a Susegana, Khalid Ayouzi, che abita a Conegliano, El Hassan Sabri, residente a Sernaglia della Battaglia, e Hamid El Omari e due cittadini della Repubblica Dominicana: Cesar Gomez Lopez e Dionisia Hernandez De Mota.

Le manette ai polsi dei nove indagati sono scattate nell'ambito dell'operazione antidroga Marrakech 2008, condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Treviso. 

Il blitz nel Coneglianese è stato deciso dopo mesi di pedinamento.  Da tempo, infatti, gli arrestati erano sospettati di essere il perno di un traffico che dall'estero, e in particolare dal Marocco, importava e diffondeva in Italia cocaina e hashish. Un giro di un centianio di clienti, tutti annotati in un registro: professionisti e imprenditori ma anche giovanissimi studenti.

L'indagine aveva già portato nelle scorse settimane ad altri sei arresti e al sequestro di 10 chili di hashish.

In foto: parte della droga sequestrata e la conferenza stampa nella quale i Carabinieri hanno presentato i risultati dell'operaizone "Marrakech 2008" (Foto OggiTreviso)

 

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×