28/11/2021pioggia e schiarite

29/11/2021sereno

30/11/2021velature lievi

28 novembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Balliana spiega l'assenza di donne nel CdA della Fondazione

Il primo cittadino di Pieve di Soligo aveva sollevato il problema con la nomina del nuovo CdA della Fondazione di Comunità della Sinistra Piave

|

|

Presidente Loris Balliana, Fondazione di Comunità della Sinistra Piave

PIEVE DI SOLIGO - Il primo cittadino di Pieve di Soligo, al pari della sindaca di Susegana, nei giorni scorsi hanno sollevato la questione della mancanza di rappresentanti femminili in seno al nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione di Comunità della Sinistra Piave. Stefano Soldan in particolare aveva citato la Legge 12 luglio 2011, numero 120, secondo la quale il genere meno rappresentato deve ottenere almeno un terzo dei componenti di ciascuno organismo pubblico o privato.

Ora sulla questione interviene il Presidente della Fondazione di Comunità della Sinistra Piave, Loris Balliana, che ha risposto a Soldan con una lettera nella quale si legge: "Gentilissimo Sindaco Stefano Soldan, mi fa piacere la Tua meraviglia – la considero un’attestazione di stima - che proprio io, “inventore e sostenitore di Pollicino e Alice (progetti di Fondazione per il contrasto alla violenza di genere)” non agisca per modificare la situazione. Innanzitutto non potrei, nemmeno volendo: il risultato del CdA è frutto di un processo libero, trasparente e fortemente democratico che ha portato alcune persone - disponibili e votate - a guidare pro tempore la Fondazione".

Quindi prosegue: " Per mia conoscenza diretta, durante la votazione dell’Assemblea dei Donatori è stato chiesto - anche insistendo - all’unica rappresentante femminile di entrare nel CdA. La persona in oggetto non ha accettato per molte sue ragioni, anche personali. Dopo il diniego di un altro dei donatori è toccato a me, che ho accettato e sono stato votato. Mi dicono i colleghi del CdA che nelle altre votazioni tutte le persone proposte erano di genere maschile, anche quella che Tu stesso hai sostenuto. Quindi avremmo avuto altri nomi, ma sempre dello stesso genere".

In fine chiude la missiva sottolineando che: "Questo è il risultato di un organismo con un carico di aspettative dal territorio (e non solo) che ha già iniziato a operare. Caro Sindaco, ribadisco che il nostro ente è frutto di volontariato puro, non ha nessun altro fine se non quello di far crescere e portare avanti Fondazione di Comunità per migliorare - lo dico senza presunzione perché so che è anche l’obiettivo per cui mi hai scritto - la qualità di vita delle persone dei nostri paesi. Null’altro. Grazie per l’attenzione che riservi a Fondazione di Comunità, convinto che potremo contare, come sempre è stato, anche sulla Tua Amministrazione".

 

OT

 

LEGGI ANCHE: 

 

Pieve di Soligo, Fondazione di Comunità ha un nuovo presidente: è Loris Balliana

 

 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×