03 aprile 2020

Treviso

Coronavirus: "Destinate subito i soldi delle multe alle terapie intensive negli ospedali"

Richiesta del sindacato di polizia

| Matteo Ceron | commenti |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron | commenti |

polizia

TREVISO – I soldi incassati multando chi viene pizzicato in giro senza motivo violando le disposizioni previste per limitare la diffusione del Coronavirus vengano subito destinati alle terapie intensive negli ospedali. A richiederlo Fsp Polizia di Stato Veneto, tramite il proprio segretario generale, Mauro Armelao.

 

“Con il nuovo decreto legge del 25 marzo, il Governo ha deciso di non prevedere più una sanzione prevista dall’articolo 650 del codice penale ma ora sarà applicata una sanzione amministrativa che andrà dai 400 euro ai 3mila euro – spiega -. Sicuramente una scelta dettata per evitare il rischio intasamento delle procure che stanno anch’esse lavorando con personale ridotto.

Ora quindi si dovrà pagare con le modalità, da quel che sembra da una prima lettura, previste dalle contravvenzioni al codice della strada”.

 

I soldi incassati potrebbero essere appunto destinati immediatamente al sistema sanitario. “In attesa di conoscere le direttive che verranno emanate a breve – continua Armelao - proponiamo di destinare interamente i proventi di queste sanzioni al sistema sanitario nazionale e alle regioni al fine di potenziare le terapie intensive e tutte le strutture ospedaliere impegnate in prima linea a curare i cittadini contagiati da questo covid-19”.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×