30 maggio 2020

Valdobbiadene Pieve di Soligo

"Salviamo i laghi di Revine"

Marcia Stop Pesticidi, Gruppo Mamme Revine Lago e il Gruppo Stop Pesticidi di Tarzo invitano tutti a firmare

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Laghi di Revine

REVINE – Ieri era la Giornata mondiale dell’Acqua che per la pandemia è stata celebrata solo virtualmente senza poter mettere in atto azioni sul territorio ma gli attivisti delle organizzazioni Marcia Stop Pesticidi, Gruppo Mamme Revine Lago e il Gruppo Stop Pesticidi di Tarzo non si sono dati per vinti ed hanno comunque fatto qualcosa in quest’ambito, per i laghi di Revine.

Al fine di tutelare questo importantissimo patrimonio idrico e ambientale hanno avviato una petizione online per chiedere alla Regione che: “… proceda seriamente e velocemente al potenziamento del Parco Naturale; alla costituzione dell’Ente Parco e alla definizione del relativo regolamento, al recepimento delle norme di tutela già definite dal Piano Ambientale; che sia bloccata ogni ulteriore immissione di sostanze contaminanti e che si proceda alla bonifica e alla rinaturalizzazione dell'ecosistema-laghi”.

I tre importanti gruppi di cittadini che da tempo si spendono a tutela dell’ambiente e della salute pubblica ci tengono anche a precisare che i laghi di Revine Lago e Tarzo sono parte di un ecosistema prezioso per la biodiversità e rappresentano un patrimonio naturale riconosciuto e tutelato dalla Comunità Europea, valorizzato dalla Regione Veneto come Parco di Interesse Locale e tutelato dai Comuni rivieraschi attraverso il Piano Ambientale, che entra a pieno diritto nei confini territoriali delle ˜Colline del Prosecco, come Patrimonio UNESCO.

“Il Rapporto 2017 della Agenzia ARPAV sullo stato delle Acque Superficiali del Veneto, indica la presenza nelle acque dei laghi di sostanze inquinanti oltre i limiti di quantificazione, legate soprattutto alle attività agricole: metalli pesanti, Arsenico (insetticida) nel lago di S. Maria. Pesticidi tra i quali: Dimetomorf (fungicida che combatte la Peronospera) e Terbutilazina (diserbo) in entrambi i laghi. Metalaxil (fungicida), di Metamitron (diserbante e fitoregolatore) e perfino del vietatissimo DDT (insetticida)”.

Quindi concludono: “Abbiamo già espresso la nostra preoccupazione per lo stato delle acque dei laghi e, in occasione della Giornata mondiale dell'Acqua, vogliamo ribadirla. La spinta all’impianto di nuovi vigneti chi si é registrata negli ultimi anni, a ridosso delle sponde e fino ai confini della zona di massimo rispetto (SIC) non può che far peggiorare ulteriormente la situazione fino alla progressiva compromissione dell’ecosistema acquatico”.

Questo il LINK per firmare la petizione.

 

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×