15/07/2024sereno

16/07/2024sereno

17/07/2024sereno

15 luglio 2024

Cronaca

Studente tenta di strangolare un compagno di classe: la pericolosa "Blackout Challenge" di TikTok torna a colpire

Un pericoloso trend sui social mette a rischio la vita dei giovanissimi

| Carlo De Bastiani |

immagine dell'autore

| Carlo De Bastiani |

Blackout Challenge

ROMA - Nelle ultime settimane, un'ondata di preoccupazione ha travolto genitori, educatori e autorità in Italia e nel mondo. La causa? La "Blackout Challenge", una sfida estrema che circola su TikTok e che ha già mietuto vittime tra i più giovani. Questo fenomeno, che consiste nel provocarsi il soffocamento fino a perdere conoscenza, ha portato a tragici incidenti, tra cui il recente caso di uno studente di seconda media a Roma che ha tentato di strangolare un compagno di classe, credendo di partecipare a un gioco innocuo.

 

Un episodio inquietante che ha scosso l'Istituto Comprensivo Mozart all'Infernetto, a Roma. Uno studente di seconda media ha tentato di strangolare un compagno di classe, emulando la pericolosa "Blackout Challenge" di TikTok. La sfida, che consiste nel provocare uno svenimento temporaneo tramite asfissia, è tornata a circolare tra i giovani, nonostante i numerosi avvertimenti sui rischi mortali associati.

 

La Tragedia di Palermo

 

Uno degli episodi più drammatici si è verificato a Palermo nel gennaio 2021, quando una bambina di dieci anni è stata trovata priva di sensi nel bagno di casa sua, con una cintura stretta attorno al collo. La piccola, che stava partecipando alla "Blackout Challenge", è stata ricoverata in condizioni disperate e dichiarata in morte cerebrale poco dopo. Questo evento ha scosso profondamente la comunità locale e ha sollevato interrogativi sulla sicurezza dei social media e sulla responsabilità delle piattaforme digitali. Le Accuse a TikTok

 

Le famiglie delle vittime non sono rimaste in silenzio. Due famiglie americane hanno intentato una causa contro TikTok, accusando l'azienda di promuovere contenuti pericolosi attraverso il suo algoritmo. Secondo i legali, TikTok era consapevole della diffusione della "Blackout Challenge" e non ha fatto abbastanza per impedirne la circolazione, esponendo così i bambini a rischi mortali. L'azienda ha risposto esprimendo le sue condoglianze e ribadendo il suo impegno per la sicurezza, ma ha anche sottolineato che la sfida non è mai stata un trend ufficiale sulla piattaforma. Altri Episodi di Autolesionismo

 

La "Blackout Challenge" non è l'unica sfida pericolosa che ha preso piede su TikTok. A Bologna, alcuni studenti si sono presentati a scuola con lividi sul viso, segni della "Cicatrice Francese", una sfida che consiste nel pizzicarsi violentemente lo zigomo per lasciare un segno visibile. Anche in questo caso, le scuole hanno immediatamente avvisato i genitori e preso provvedimenti per arginare il fenomeno.

 

I Rischi dei Social Media per i Bambini

 

Gli esperti di psicologia infantile avvertono che l'uso eccessivo dei social media può avere gravi conseguenze sullo sviluppo emotivo e cognitivo dei bambini. La dipendenza da dispositivi tecnologici, la riduzione della concentrazione e della creatività, e l'isolamento sociale sono solo alcuni dei rischi associati all'abuso di queste piattaforme. È fondamentale che i genitori siano presenti e attenti, stabilendo regole chiare e monitorando l'attività online dei loro figli.

 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×