08 agosto 2020

Esteri

Afghanistan, bomba contro scuola: almeno 3 bambini morti

|

|

Afghanistan, bomba contro scuola: almeno 3 bambini morti

Almeno tre bambini afghani sono rimasti uccisi nella provincia di Khost, nell'Afghanistan orientale, quando una bomba ha colpito una scuola media. Secondo il ministero dell'Istruzione di Kabul altri otto bambini sono rimasti feriti. Sinora l'attacco non è stato rivendicato. La notizia arriva nel giorno dei colloqui a Islamabad tra Afghanistan, Pakistan, Usa e Cina per rilanciare i difficili colloqui tra il governo di Kabul e i Talebani.

Processo di pace: incontro con Usa, Pakistan e Cina - Rappresentanti di Pakistan, Afghanistan, Cina e Stati Uniti si sono riuniti oggi a Islamabad per lavorare a una roadmap mirata a dare nuovo slancio al processo di pace tra il governo di Kabul e i Talebani, assenti al summit odierno. La prima sessione dei colloqui è stata aperta dal consigliere del primo ministro pakistano per gli Affari Esteri Sartaj Aziz, che ha ammesso la ''difficoltà di portare i Talebani al tavolo dei negoziati. Dovremo offrire loro degli incentivi, senza alcuna precondizione, che potrebbe risultare controproducente'', compresa ''la minaccia dell'azione militare contro chi non vuole dialogare''. A guidare la delegazione di Kabul è il numero due della diplomazia afghana Khalil Hekmat Karzai.

Come riporta il sito di 'Dawn', Aziz ha proposto quattro punti sui quali lavorare, partendo dalla necessità di creare le condizioni per incentivare i Talebani ad abbandonare l'uso della violenza per perseguire obiettivi politici e venire al tavolo delle trattative. Aziz ha quindi suggerito un uso equilibrato di azioni e misure per aprire la strada a colloqui diretti con i Talebani e invitato a mettere in atto misure mirate ad aumentare la fiducia degli insorti per incoraggiarli a trattare. Al quarto punto la necessità di creare una tabella di marcia realistica e flessibile che definisca le varie fasi della roadmap.

Fonti vicine ai colloqui citate dall'agenzia di stampa Pajhwok hanno quindi riferito che Islamabad ha in mente una lista di Talebani con i quali è possibile la riconciliazione, ovvero che sono disposti a dialogare con l'amministrazione afghana. Il primo incontro tra Talibani e funzionari del governo afghano si è svolto in Pakistan a luglio, mentre il secondo è stato cancellato dopo l'annuncio della morte del Mullah Omar, avvenuta due anni prima. Il 2015 è stato un anno particolarmente sanguinoso per l'Afghanistan, dove si è registrato un numero di vittime civili superiore ai 3.180 morti del 2014, come riportano le Nazioni Unite. Sempre secondo l'Onu, dal 2009 i morti in Afghanistan hanno superato quota 17mila.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×