13/06/2024temporale

14/06/2024velature sparse

15/06/2024poco nuvoloso

13 giugno 2024

Oderzo Motta

Arriva anche a Oderzo, Motta e San Fior il viaggio tra arte e fede

Appuntamenti nella diocesi viittoriese in varie chiese il 24, 25 e 27 giugno 2023

|

|

Arriva anche a Oderzo, Motta e San Fior il viaggio tra arte e fede

ODERZO - MOTTA - Nelle giornate di sabato 24, domenica 25 e martedì 27 giugno 2023, la nuova edizione di “Viaggio nel Sacro tra Piave e Livenza. Fede, arte e musica nelle chiese aperte del territorio” - sempre coronata nel recente passato da ottimi riscontri e partecipazione - si propone di creare eventi culturali e musicali all’interno di chiese e oratori in particolare nell’area opitergina e mottense, ma non solo, da far conoscere a un vasto pubblico di residenti e visitatori. Com’è noto, l’Istituto pone al centro della sua attività cultura, spiritualità, arte, bellezza, dottrina sociale della Chiesa, Premio Giuseppe Toniolo, turismo religioso in rete con le comunità, avendo come punto di riferimento la figura e l’opera del sociologo trevigiano Giuseppe Toniolo.

Proprio in linea con questi suoi obiettivi fondamentali, da tempo ormai l’IBT mette in calendario nella diocesi di Vittorio Veneto, in una sinergia costante con altri territori, un’ampia progettualità di iniziative ed eventi di promozione e valorizzazione delle eccellenze presenti, custodite, rappresentate e animate dentro i luoghi sacri, nel segno dell’arte e della bellezza. Il “Viaggio nel Sacro tra Piave e Livenza” 2023, sviluppa il tema “Sulle tracce di San Giovanni Battista”, e diventa quindi un percorso partecipato e coinvolgente nelle chiese e parrocchie dedicate sul territorio diocesano a San Giovanni Battista, nella ricorrenza della festa della Sua nascita.

Entrando nel vivo della manifestazione, come prima tappa sarà aperta la chiesa di San Giovanni del Tempio, meglio conosciuta come chiesa dei Templari, a Tempio di Ormelle, che in realtà è intitolata alla Madonna ma la parrocchia è dedicata a San Giovanni Battista, forse in virtù del fatto che San Giovanni Battista è patrono degli ordini cavallereschi, in particolare di quelli che comunemente chiamiamo Crociati. Qui è in programma la visita nel pomeriggio di sabato 24 giugno, alle ore 17, accompagnati dall’intervento dall’esperto d’arte sacra Giuliano Ros, membro della commissione scientifica IBT. Nella mattinata di domenica 25 giugno, alle ore 10.30, visita aperta a tutti all’edificio sacro che fu matrice del territorio di Motta, la chiesa di San Giovanni Battista a San Giovanni di Motta, guidata dai valenti giovani Federico Battistiol, Sara Rodella e Leonardo Zanchetta, del gruppo culturale “Ad loca nostra” sorto sulla scia dell’iniziativa in ambito scolastico promossa e coordinata a Motta di Livenza dalla docente Martina Visintin, pure componente della commissione scientifica IBT. Nel pomeriggio di domenica 25 giugno, appuntamenti alle 16 nella chiesa arcipretale di San Fior e alle 17.30 nella chiesa monumentale di Castello Roganzuolo: sono previste le illustrazioni al pubblico da parte della docente Vanessa Saccon e del gruppo “Custodi di Bellezza”, coordinato da Alessandra De Nardi, componente della commissione scientifica IBT.

La chiesa di San Fior è intitolata proprio a San Giovanni Battista e vanta il famoso polittico del Cima, mentre a Castello Roganzuolo si potranno ammirare affreschi relativi alla vita del Santo, in particolare la “Decollazione”. Da ricordare che proprio qui alle ore 19, sempre domenica 25, si terrà il Concerto al Tramonto dell’Orchestra SIO dentro il calendario degli eventi della Città Veneta della Cultura 2023. Infine, martedì 27 giugno, alle 20.30, visita al Duomo di Oderzo dedicato a San Giovanni Battista e chiesa matrice del territorio opitergino, già sede vescovile: sono previste le esecuzioni all’organo di Andrea Tessarotto e di canto gregoriano da parte di Leonardo Parcianello, le letture di testi sacri a cura di Daniela Pastore e le spiegazioni di affresco e tela a opera di Maria Teresa Tolotto, direttrice di archivio e museo della parrocchia, esperta d’arte e componente del consiglio direttivo IBT.

Ingresso libero, senza necessità di prenotazioni, con info sul sito web e sulla pagina FB dell’Istituto Diocesano Beato Toniolo. Le vie dei Santi. Il prologo alla manifestazione si è già svolto in tre date distinte il 27 maggio, il 10 giugno e il 14 giugno nella comunità parrocchiale di Mansuè, con mostra fotografica, concerto e celebrazione della memoria liturgica in onore del beato Padre Cosma Spessotto, per iniziativa del locale Gruppo intitolato al frate missionario martire proclamato beato dalla Chiesa cattolica nel gennaio 2022, con l’Istituto Diocesano Beato Toniolo. Le vie dei Santi che ha offerto il suo patrocinio ai vari eventi.

Continua a leggere su OggiTreviso

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×