06/12/2022nebbia a banchi

07/12/2022velature lievi

08/12/2022nubi sparse

06 dicembre 2022

Treviso

Calenda a Treviso: "Un'alleanza con il sindaco Conte? E' una possibilità"

A Treviso nasce il gruppo consiliare di Azione-Italia Viva con Nicolò Rocco (capogruppo), Roberto Grigoletto e Fabio Pezzato

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Terzo Polo Treviso, Carlo Calenda

TREVISO - “Un’alleanza con il sindaco Conte è possibile”. Il Terzo Polo apre ad una possibile alleanza in vista delle prossime elezioni amministrative. A confermarlo è il leader di Azione, Carlo Calenda ieri sera al museo Bailo di Treviso con il deputato Ettore Rosato di Italia Viva, per ufficializzare la nuova federazione tra i due partiti, approvata nel corso dell'assemblea nazionale di Azione tenutasi sabato scorso a Napoli. Treviso è la prima città in cui viene formalizzata la presenza politica e istituzionale della federazione del Terzo Polo.

E a Treviso la nuova formazione scuote il consiglio comunale di Treviso. Tre consiglieri di opposizione formano il nuovo gruppo di Azione-Italia Viva: Nicolò Rocco, ex consigliere del Pd, è il nuovo capogruppo, insieme al consigliere Roberto Grigoletto ( ex Pd) e Fabio Pezzato. Ora il gruppo deciderà se correre da solo, forte del risultato delle ultime elezioni politiche, o allearsi.

“L’alleanza con Conte è una delle opzioni possibili - dichiara Calenda - Prima ascolteremo il territorio. Sono qui anche per un confronto, in grande libertà di pensiero, per ragionare concretamente sulla valutazione del lavoro svolto dal sindaco". All’incontro di Calenda è arrivato anche il sindaco Mario Conte che ha precisato: “Sono qui per un saluto di cortesia”. ”So che ci sono stati apprezzamenti nei miei confronti e questomi fa piacere - ha aggiunto Conte - ma ricordo che con la mia doppia veste di presidente dell'Anci del Veneto ho relazioni anche quotidiane con gli amministratori del Terzo Polo, con i quali ho un ottimo rapporto. Ma da qui a dire che correremo insieme alle prossime amministrative è un po' prematuro. Ma mai dire mai”.

Chiusa invece la strada per una possibile alleanza con Pd e Movimento 5 stelle
: “Mi pare che anche qui il Pd abbia una fissazione del campo largo con i 5 Stelle. E noi così non ci stiamo - sottolinea Calenda - . Una cosa che accompagna i 5 Stelle è la cultura del no e amministrare una città con il “no” è improponibile”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×