21 febbraio 2020

Mogliano

IL SINDACO AI CITTADINI: DESTINATE ALL’ASILO NIDO IL 5 PER MILLE

La somma raccolta sarà utilizzata per abbattere il costo delle rette

Carlo De Bastiani | commenti |

immagine dell'autore

Carlo De Bastiani | commenti |

IL SINDACO AI CITTADINI: DESTINATE ALL’ASILO NIDO IL 5 PER MILLE

Casale sul Sile - Il 5 per mille resti sul territorio! La prima cittadina di Casale invita i concittadini a sostenere gli asili comunali.

«Destinate al Comune il 5 per mille dell’Irpef. Il ricavato sarà destinato completamente per abbattere i costi delle rette dell’asilo nido che sarà aperto in autunno in via Monte Nero, permettendo a molte famiglie di iscrivere il proprio figlio ad usufruire di un servizio educativo mentre i genitori sono al lavoro». E’ l’appello lanciato dal sindaco, Bruna Battaglion, a tutti i contribuenti di Casale sul Sile, che nei prossimi mesi dovranno procedere alla compilazione e presentazione delle dichiarazioni relative ai redditi percepiti nel 2008.

Anche quest’anno, infatti, al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi, ogni cittadino può destinare il cinque per mille delle proprie imposte sul reddito al sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza. Per farlo basta apporre una firma nell’apposita casella della dichiarazione dei redditi. Successivamente sarà il Ministero a trasferire al Comune il 5 per mille delle imposte pagate da tutti i cittadini che avranno fatto tale scelta a favore del proprio Comune.

La destinazione del 5 per mille non è alternativa a quella dell’8 per mille e non comporta nessun costo aggiuntivo per il cittadino, perché la somma destinata al Comune viene prelevata dalle imposte che il contribuente è comunque obbligato a versare allo Stato.

«Destinare il 5 per mille al proprio Comune è un modo per far sì che una quota delle imposte pagate dai cittadini di Casale sul Sile venga utilizzata a favore delle famiglie di questo territorio – sottolinea il Sindaco – Quella che propongo è una prima forma, di federalismo fiscale».

L'Amministrazione comunale di Casale è tra le 450 amministrazioni del Veneto che partecipano al movimento dei Sindaci che chiedono di  trattenere nei comuni del Veneto il 20 per cento dell’Irpef pagato dai cittadini.

"In attesa di raggiungere questo obiettivo - sostiene Battaglio - cerchiamo di trattenere a Casale almeno il 5 per mille delle nostre tasse".

 



foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×