09 agosto 2020

Treviso

Topo di appartamento evaso nel 2014 catturato durante un’inaugurazione

Rubava nelle abitazioni con la tecnica del foro, era stato condannato a 6 anni dalla procura di Treviso: è in carcere a Udine

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Topo di appartamento evaso nel 2014 catturato durante un’inaugurazione

TREVISO – Rubava nelle abitazioni con la classica tecnica del foro: su di lui pendeva una condanna della Procura trevigiana. È stato arrestato ad Aviano, in provincia di Pordenone.

I Carabinieri del Norm di Sacile in un'operazione congiunta con Radiomobile e aliquota congiunta, nei giorni scorsi hanno trovato e arrestato un 31enne albanese già evaso dai domiciliari ad Aviano nel giugno 2014.

Dovrà scontare una pena complessiva di circa 6 anni di reclusione per reati contro il patrimonio. Nello specifico il 31enne era specializzato nei furti in abitazione con la tecnica del foro sugli infissi). Ma anche ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e altro.

Era stato individuato dai militari di Sacile che lo scorso 27 giugno lo hanno catturato nell’ambito di un’inaugurazione a Tamai di Brugnera (Pordenone).

L’uomo era stato visto allontanarsi a bordo di una Mercedes scura con altri connazionali, ma poi è stato fermato e immobilizzato poco dopo dai militari.

A questi ha esibito un passaporto col cognome della moglie (come legittimamente acquisito secondo le leggi albanesi). Ma il successivo fotosegnalamento e gli accertamenti tuttora in corso sull’autenticita’ del passaporto hanno consentito di identificarlo compiutamente e di trarlo in arresto. Sconterà la pena nel carcere di Udine.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×