26 gennaio 2021

Treviso

Caldo intenso ed afa: l'anticiclone africano è alle porte

Confermata un'intensa e duratura ondata di calore

| Andrea Costantini |

| Andrea Costantini |

Caldo intenso ed afa: l'anticiclone africano è alle porte

Buonasera e ben ritrovati a tutti!

Un intervento brevissimo, del resto nulla in più possiamo dire di fronte alla possenza dell'anticiclone subtropicale nord-africano, che in queste ore sta avanzando da sudovest e presto ricoprirà buona parte dell'Europa, apportando una duratura ondata di calore.

In una prima fase, ovvero tra martedì e sabato, il maggior afflusso di caldo si concentrerà tra Spagna e Francia, successivamente spostandosi ad est e interessando a pieno regime anche l'Italia dal weekend.

Ecco una mappa di temperature a circa 1500m per sabato: il "core caldo" è ad ovest, ma l'influenza copre ampiamente anche le nostre regioni.

Le temperature al suolo raggiungono quasi i 40ºC sulle Francia, direttamente colpita dal caldo africano

Si tratterà di un caldo afoso (che ricordo essere il contrario di torrido, ovvero secco) e la robustezza del campo anticiclonico ridurrà quasi a zero la probabilità di temporali anche sulle Dolomiti. Lo zero termico si porterà sempre al di sopra dei 4000m, innescando così condizioni di caldo eccezionale anche alle massime quote alpine con ovvi negativi effetti sui ghiacciai e la residua neve invernale.

In pianura attendiamoci quindi valori medi tra +22 e +26ºC di notte e +34/+37ºC di giorno, con situazione stabile almeno fino all'8-10 luglio, quando sembrano arrivare venti meno caldi (non possiamo definirli freddi...) ad innescare un leggero e temporaneo refrigerio.

In sintesi, dopo un'estate 2014 dove avevamo dimenticato il significato di riscaldamento globale, ecco di nuovo in tutta la sua potenza la macchina del caldo, che si ripresenta in misura massiccia dopo aver caratterizzato i precedenti mesi (marzo, aprile e giugno in particolare); torniamo quindi a quanto già visto anche nel recente passato, con ondate di calore intense e prolungate e ripetute nel corso della stagione estiva.

Vedremo quale sarà la reale durata del caldo intenso, ma dovremo farci l'abitudine: il clima sta cambiando, e noi siamo nel mezzo.

PS: visto che già ne abbiamo sentite delle belle tra i soliti consigli per gli acquisti del tipo "bevete molto, non uscite nelle ore centrali, mangiate tanta frutta" e alcuni nomignoli del caldo, meglio ricordare che le fonti certificate per le analisi meteo e le allerte son le seguenti (fortemente sconsigliato seguire agenzie che riportano fonti non certificate):

http://www.regione.veneto.it/web/protezione-civile

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_bcr.wp?contentId=BCR52868&day=domani

 

 


| modificato il:

Andrea Costantini
Redazione di articoli a carattere previsionale e di approfondimento sulla meteorologia del trevigiano, con uno sguardo sempre attento al più vasto contesto ambientale dove siamo inseriti. Ruolo professionale: tecnico commerciale presso NESA http://nesasrl.eu/, progettazione, costruzione ed installazione di strumentazione professionale per monitoraggio ambientale e telecontrollo (meteorologia, idrologia, energie rinnovabili, geologia...). Dati meteo e webcam da Vittorio Veneto (TV) http://meteoravanel.altervista.org/

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×