24/04/2024pioggia debole

25/04/2024pioggia debole e schiarite

26/04/2024nubi sparse

24 aprile 2024

Vittorio Veneto

Colle Umberto, in 500 per l'ultimo saluto ad Alberto

Gli amici arrivano in Vespa: "Alberto sempre in sella"

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

alberto zanchetta funerale

COLLE UMBERTO - Circa 500 persone hanno gremito la chiesa della Madonna della Pace di Menarè per l’ultimo saluto ad Alberto Zanchetta, morto giovedì scorso a soli 31 anni a causa di una rara forma di tumore. La sua scomparsa ha gettato nello sconforto le comunità di San Giacomo e di Colle Umberto, e oggi centinaia di persone si sono strette intorno alla famiglia Zanchetta e alla moglie Greta per dare l’ultimo saluto al giovane.

 

Alberto era benvoluto da tutti ed era molto conosciuto per il suo impegno nel mondo dell’associazionismo. Da sette anni era il chitarrista dei Col Plaid Feels Music e faceva parte dell’associazione “Giovani di Colle Umberto” e della Protezione Civile. In passato con l’associazione collumbertese aveva organizzato raduni automobilistici e motociclistici, e oggi diversi amici e conoscenti sono arrivati al funerale con le loro Vespe decorate con la scritta “Alberto sempre in sella”.

Zanchetta era originario di Colle Umberto, ma qualche anno fa si era trasferito a San Giacomo di Veglia. Si era laureato in Scienze dell’ambiente e lavorava per l’Avepa di Treviso come tecnico per il settore vitivinicolo. Due anni fa gli era stata diagnosticata una rara forma tumorale. Giovedì scorso il 31enne, dopo una lunga e coraggiosa lotta contro la malattia, è stato sottratto all’affetto dei propri cari. Per espresso desiderio di Alberto le offerte donate oggi pomeriggio saranno devolute alla ricerca scientifica del Cro di Aviano.

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×