22/07/2024poco nuvoloso

23/07/2024pioggia debole e schiarite

24/07/2024pioviggine e schiarite

22 luglio 2024

Nord-Est

Colpita da un sasso durante la scalata: alpinista soccorsa

Due gli interventi del Soccorso Alpino

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Colpita da un sasso durante la scalata: alpinista soccorsa

CIMOLAIS (PORDENONE) - Due operazioni di soccorso sono state condotte oggi dal Soccorso Alpino. La prima ha riguardato una donna del 1979 che si è fratturata il braccio durante una scalata al Campanile della Val Montanaia. L'incidente è avvenuto tra le 13 e le 14.30, quando la donna, che faceva sicurezza al primo di cordata, è stata colpita da un sasso caduto dall'alto.

L'elisoccorso regionale ha ricevuto l'allarme attraverso la Sores e ha mobilitato anche la stazione Valcellina del Cnsas per eventuale supporto alle operazioni. L'escursionista che ha chiamato i soccorsi ha raggiunto il Rifugio Pordenone per attivare l'intervento. L'elicottero ha portato sul posto l'equipe tecnico sanitaria, che ha stabilizzato la donna e la ha portata in ospedale a Pordenone.

La seconda operazione è stata condotta sul Monte Spelata, sopra Sanguarzo, frazione di Cividale (Udine), dove due escursionisti hanno chiesto aiuto per aver smarrito il sentiero e per disidratazione causata dal caldo. La stazione di Udine del Soccorso Alpino ha intervento, fornendo assistenza ai due escursionisti disidratati.

AGGIORNAMENTO

Concluso alle 16.30 circa l'intervento della.stazione di Udine del Soccorso Alpino che ha raggiunto e accompagnato a valle due escursionisti residenti in Svizzera, marito e moglie, i quali si erano persi durante una passeggiata sopra Sanguarzo, sul Monte Spelata.

I soccorritori, attivati dalla.Sores, li hanno individuati e raggiunti con le.coordinate ottenute tramite il sistema di georeferenziazione SMS Locator, hanno provveduto a fornire loro acqua, dal momento che eranon disidratati e senza più riserve, soprattutto l'uomo , è poi li hanno aiutati a scendere. L'uomo aveva anche un problema ad un ginocchio e quindi lungo la.pista forestale sono stati accompagnati con il fuoristrada dei soccorritori. Visitato dall'equipaggio del 118 in ambulanza, l'uomo ha poi rifiutato l'ospedalizazione. Il.luogo in cui si trovavano era abbastanza privo di riferimenti per orientarsi, hanno dunque fatto bene a chiamare i soccorsi prima di peggiorare la.situazione.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×