02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021velature estese

02 dicembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Falso avviso di controlli nelle case: il comune mette in guardia "non è vero!"

Un avviso fasullo è comparso nei social preannunciando controlli anti-assembramento nelle case

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Pieve di Soligo falsi controlli nelle case

PIEVE DI SOLIGO – “Controlli anti assembramento nelle case il 25, 26, 31 dicembre e 1 gennaio” mette in guardia un avviso – poi risultato falso - circolato stamane in rete con tanto di logo del Comune di Pieve di Soligo. Un avviso che ha animato un lungo dibattito tra i pievigini, in cerca di conferme e smentite. Queste sono arrivate a stretto giro dall’amministrazione comunale, che ha chiarito che si tratta di una bufala ed ha deciso di sporgere denuncia alla polizia postale per procurato allarme.



Ha destato sconcerto l’avviso, circolato su Facebook stamane, attribuito al Comune pievigino. “Si informa la cittadinanza – riporta il falso avviso – che l’agente della polizia municipale effettuerà dei controlli anti assembramento nelle abitazioni private nei giorni di festività”. E poi ancora: “Per evitare discussioni e perdite di tempo si raccomanda di avere sotto mano l’autocertificazione per i parenti ospiti e documento di identità di tutti i presenti”, indicando anche l’esecuzione di un “appostamento fisso dalle 8 alle 21 in via Sant’Anna al semaforo confinante Solighetto Pieve di Soligo. Qualsiasi spostamento verrà certificato dall’autocertificazione”. E poi l’indicazione di un altro appostamento al confine “con Follina, presso Lino Ristorante, piazza Barbisano”. Infine l’augurio di un buon Natale.



L’avviso ha destato subito qualche dubbio tra i pievigini, viste le indicazioni poco precise e anche alcuni passaggi poco istituzionali per una comunicazione firmata dal Comune. A certificare la bufala il Comune che ha subito messo in guardia i pievigini: “Trattasi di un falso, per il quale si è già provveduto ad inoltrare apposita denuncia alla polizia postale. Si raccomanda, pertanto, massima attenzione e allerta”. “Esorto tutti a non condividere, né a promuovere ulteriormente il post” l’invito del sindaco Stefano Sodan.


 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×