01 agosto 2021

Calcio

Calcio

Inter-Parma, Perisic salva i nerazzurri

La gara di San Siro finisce 2-2

|

|

Inter Parma

MILANO - L'Inter non va oltre il 2-2 in extremis a San Siro contro il Parma di Liverani che gioca una gara difensiva con ripartenze veloci che mandano spesso in affanno i nerazzurri, come testimonia la doppietta dell'ivoriano Gervinho.

Ma prima Brozovic e nel recupero Perisic, in recupero, non fanno rimpiangere l'assenza di Lukaku, e salvano Conte dal ko casalingo. Così l'Inter sale a 11 punti, mentre il Parma si porta a 5.

Conte, senza Lukaku, vittima di un risentimento muscolare, vara il 3-4-1-2 mettendo Perisic in avanti accanto a Lautaro Martinez ed Eriksen alle loro spalle. Poi, rispetto alla gara con lo Shakhtar, e in vista dell'impegno di martedì in Champions contro il Real, lascia a riposo D'Ambrosio, Brozovic, Vidal e Young e dà spazio a Ranocchia, Gagliardini e Darmian. Mentre Liverani rivede la difesa inserendo in mezzo Balogh, rialzando Grassi a centrocampo. Nel riscaldamento si infortuna l'arbitro Pairetto (risentimento muscolare) e al suo posto arbitrato la sfida il 4° uomo Piccinini.

L'Inter parte bene e al 2' lancio in area per Perisic che, tutto solo, controlla di petto e poi di controbalzo calcia alto di poco. Il Parma risponde al 10' con Gervinho che rientra e serve Cornelius che di prima intenzione col sinistro costringe Handanovic a volare sulla destra per respingere il pallone ma il gioco era fermo per fuorigioco dell'ivoriano. La pressione dell'Inter è costante e al 28' Kolarov prova il sinistro in diagonale che termina 2-3 mt a lato alla sinistra di Sepe. Al 33' ci prova Gagliardini da fuori ma strozza troppo la conclusione. Poi sul finire del primo tempo cross dalla trequarti sinistra di Kolarov per Hakimi che di testa, davanti alla porta, manda il pallone alto di un metro.

Ad inizio ripresa, un po' a sorpresa, il Parma passa in vantaggio. Al 46' lancio dalla trequarti di Hernani per Gervinho che prende d'infilata Hakimi e de Vrij e con un tocco al volo d'interno sinistro infila il pallone sotto l'incrocio alla sinistra di Handanovic. L'Inter accusa il colpo e rischia ancora quattro minuti dopo quando Grassi recupera palla sulla trequarti e prova il destro da 30 metri ma la conclusione viene bloccata da Handanovic. Al 52' i nerazzurri trovano la via del gol ma la rete di Ranocchia è annullata per fuorigioco.

Conte inserisce Brozovic e Vidal per dare maggiore sostanza, ma al 61' il Parma raddoppia: lancio in verticale di Inglese per Gervinho che, scappato a de Vrij, infila Handanovic in uscita con un preciso destro rasoterra. L'Inter a questo punto reagisce e accorcia subito il risultato: al 64' proprio Brozovic va via a Gagliolo e dal limite con un preciso sinistro rasoterra insacca il pallone a fil di palo alla destra di Sepe. I nerazzurri ora ci credono e al 67' Perisic cade in area dopo un corpo a corpo con Balogh, chiede il rigore ma per Piccinini non c'è nulla. Entra anche Pinamonti per l'assalto finale.

Al 72' miracolo di Sepe che sventa un colpo di testa di Ranocchia da pochi passi e salva il risultato, ripetendosi poco dopo sempre su un colpo di testa di Hakimi. Inter in pressione costante ormai senza schemi precisi. All'82 conclusione di Kolarov, ribattuta da Balogh, la palla arriva al limite a Vidal il cui sinistro termina alto. Poco dopo ci prova ancora Brozovic a giro dal limite, ma palla sopra la traversa. Al 92' l'Inter trova il pari. Perfetta punizione tagliata di Kolarov per Perisic che da pochi passi spizza di testa e batte Sepe. Poi all'ultimo secondo sfiora il successo: su cross dalla destra di Perisic, va di testa in tuffo da due passi Vidal ma sfiora il palo alla sinistra di Sepe, immobile. Termina 2-2.
 

 

Altri Eventi nella categoria Calcio

Paolo Rossi
Paolo Rossi

Calcio

Vicino allo stadio 'Romeo Menti': il numero civico sarà "naturalmente" il 9

Vicenza intitolerà una piazza a Paolo Rossi

VICENZA - Si chiamerà Largo Paolo Rossi 9, al posto dell'attuale via Schio 2, la nuova area pedonale che sarà realizzata a Vicenza all'ingresso dello stadio Romeo Menti.

l'arrivo
l'arrivo

Calcio

Per il giocatore nato a Vittorio Veneto, ex capitano del Bologna, contratto triennale

Andrea Poli dal Bologna all'Antalya in Turchia

| Gianandrea Rorato |

VITTORIO VENETO - Il centrocampista classe 1989 nato a Vittorio Veneto, Andrea Poli ha firmato il suo nuovo contratto con l'Antalyaspor.

stadio
stadio

Calcio

La società rossoblù ha ceduto il titolo sportivo al Venezia e riparte dall'Eccellenza

Calcio femminile, il Permac Vittorio Veneto rinuncia al campionato di Serie C

VITTORIO VENETO - L’ASD CF Permac Vittorio Veneto annuncia di aver rinunciato all’iscrizione al Campionato di Serie C 2021-22 e di aver ceduto il titolo sportivo alla società Venezia FC Srl.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×