18/07/2024poco nuvoloso

19/07/2024pioggia debole e schiarite

20/07/2024poco nuvoloso

18 luglio 2024

Castelfranco

EX CONVENTO DELLE CLARISSE: «SI RISCHIA DI PERDERE L’OFFERTA DEL CIMBA»

Mario Bertolo del Cda dell’Aeep chiama in causa l’amministrazione comunale

| |

| |

Castelfranco - Il Cimba ha fatto la sua offerta. 1 milione di euro d’affitto all’anno. Questa la cifra per avere la disponibilità dell’ex Convento delle Clarisse di via Cazzaro. L’annuncio della trattativa risale a quasi tre mesi fa, quando l’allora presidente dell’Aeep, Luigino Fraccaro, ne aveva illustrati i termini nel corso di una seduta del consiglio comunale. Da allora non se n’è più saputo nulla, la trattativa è rimasta bloccata, e c’è chi lancia l’allarme: si rischia di perdere l’opportunità di concludere l’affare.

A parlare è Mario Bertolo, membro del consiglio direttivo dell’Aeep, che chiama in causa l’amministrazione comunale. “L’offerta c’è – afferma Bertolo -, ma c’è il rischio che cambino idea. Non si può più aspettare. La soluzione per l’ex Convento delle Clarisse deve essere immediata, pena conseguenze difficilmente recuperabili. Un ritardo sul quale pesa la forte responsabilità dell’amministrazione comunale, in forte difficoltà su scelte doverose”.

Bertolo continua: “Rimane sul piatto l’interessamento del Cimba, però è chiaro che l’Aeep non può essere lasciato solo. Serve una partnership con l’amministrazione comunale. L’intervento è di dimensioni troppo ingenti. L’Aeep può mettere a disposizione lo stabile, ma l’attore protagonista deve essere il Comune. La cosa non è più rinviabile. È inconcepibile questa inerzia”.

L’Aeep è proprietario dello stabile di via Cazzaro da circa due anni. Prima era dell’Usl 8. Due anni durante i quali non si è smosso nulla. Lo stabile è rimasto tal quale, vuoto e inutilizzato, e ad oggi non solo non c’è un progetto per il recupero dell’immobile, ma non si sa nemmeno che destinazione d’uso avrà. La cosa non è di poca importanza, tenuto conto degli interessi da pagare sul mutuo acceso per l’acquisto dell’immobile.

“Si parla di oltre 500 euro di interessi al giorno”, afferma Bertolo. Soldi buttati. Soldi ovviamente dei cittadini, dato che l’Aeep, l’azienda per l’edilizia economica e popolare di Castelfranco, è emanazione diretta del Comune.

Il Cimba (Consortium Institute of Management and Business Analysis) è un consorzio di università americane che attualmente ha un campus ad Asolo, all’ex Convento di San Pietro e Paolo, e ha la sezione in cui si svolgono le lezioni all’interno dell’Istituto Filippin di Paderno del Grappa. Attualmente nell’Asolano frequentano i corsi specialistici del Cimba all’incirca trecento studenti. L’idea è di raddoppiare il numero degli studenti e ora appunto l’ente americano ha posato gli occhi sull’ex casa di riposo di via Cazzaro.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×