08/08/2022nubi sparse

09/08/2022poco nuvoloso

10/08/2022parz nuvoloso

08 agosto 2022

Esteri

Nuovo tentativo di evacuare civili da Mariupol

Missili sulle città: attaccate centrali elettriche a Leopoli. Decine di bombardamenti sul Lugansk. Bielorussia inizia esercitazioni militari

|

|

Nuovo tentativo di evacuare civili da Mariupol

MONDO - Continuano i bombardamenti sulle città dell'Ucraina, nel 70esimo giorno di guerra. Per oggi è previsto un nuovo tentativo di evacuare i civili da Mariupol. Come confermato dal governatore dell'oblast di Donetsk Pavlo Kyrylenko, citato da Sky News, stamane un convoglio di bus ha lasciato la città diretto a Zaporizhzhia. L'operazione è stata coordinata dalle Nazioni Unite e dal Comitato internazionale della Croce Rossa. Non è chiaro se a bordo dei bus ci siano alcune delle persone bloccate nell'acciaieria Azovstal. Almeno tre missili russi hanno colpito le centrali elettriche intorno alla città occidentale di Leopoli, vicino al confine con la Polonia.

 

Alcuni quartieri della città sono senza elettricità e acqua a causa dell'attacco che in un primo momento si era creduto fosse diretto alla rete ferroviaria ucraina. Missili russi hanno colpito anche sei stazioni ferroviarie nel centro e nell'ovest dell'Ucraina. Nella regione di Luhansk, due persone sono rimaste uccise e altre due sono rimaste ferite a seguito di attacchi missilistici. Lo ha riferito su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale di Luhansk, Sergey Gaidai. "Ieri ciascuna delle nostre città ha sofferto a causa del nemico - ha scritto - Quattro insediamenti hanno resistito agli attacchi di razzi e bombe. I russi non stanno solo distruggendo Popasna, ma la stanno rimuovendo dalla mappa della regione di Luhansk. Il nemico ha colpito 34 volte le aree residenziali. Due persone sono morte - una donna di Lysychansk e un uomo di Popasna. Due donne di Lysychansk sono rimaste ferite". Nelle ultime 24 ore le forze armate ucraine hanno respinto 12 attacchi dei militari russi nelle regioni orientali di Donetsk e Luhansk.

 

A riferirne è lo stato maggiore, precisando su Facebook che attacchi sono stati sferrati anche nell'area di Popasna, dove proseguono gli scontri. A Mariupol, informa la stessa fonte, le forze russe hanno condotto nuovi attacchi aerei e di artiglieria nell'area dell'impianto di Azovstal. Secondo il ministero della Difesa britannico, la Russia ha schierato 22 gruppi di battaglioni vicino alla città orientale di Izyum nel tentativo di spingersi nella regione del Donbas. "Nonostante stia lottando per sfondare le difese ucraine, la Russia molto probabilmente intende procedere oltre Izyum per conquistare le città di Kramatorsk e Severodonetsk", ha affermato il ministero, aggiungendo che "la presa di questi luoghi consoliderebbe il controllo militare russo del Donbas nord-orientale e fornirebbe un punto di partenza per tagliare le forze ucraine nella regione". La Bielorussia ha intanto iniziato delle esercitazioni militari non annunciate per testare la capacità di combattimento delle sue forze. Lo ha confermato il ministero della Difesa di Minsk, sottolineando che "le esercitazioni non rappresentano una minaccia per i Paesi vicini o per la comunità europea in generale".

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×