02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021velature estese

02 dicembre 2021

Vittorio Veneto

"Sanguine", la nuova graphic novel made in Vittorio Veneto

Porta la firma del 42enne Igor Della Libera mescolino da anni trapiantato a Milano

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Sanguine

VITTORIO VENETO – È made in Vittorio Veneto la nuova graphic novel “Sanguine” con protagonista una supereroina. Porta la firma del 42enne Igor Della Libera mescolino da anni trapiantato a Milano, dove lavora nel settore dello spettacolo e come critico fumettistico, ma con salde radici a Vittorio Veneto, tanto da averne voluto lasciare l'impronta nel suo romanzo a fumetti.



E ispiratore per questa saga a fumetti e punto di partenza della narrazione è l’esperienza di Della Libera liceale nella redazione del giornalino del Flaminio. «In tutte le scene relative al giornalino scolastico - racconta il 42enne - anche se la protagonista Abigail Bell frequenta una scuola pubblica americana a Sioux Falls, South Dakota, ci sono le mie personali e turbolente esperienze di 25 anni fa nella redazione di Scaglie, giornalino del mio liceo».



La graphic novel è illustrata da Eric De Paoli ed è edita da Tora. “Sanguine”, più ironico che cruento, ribalta i luoghi comuni del genere narrativo fantastico e del mondo del fumetto americano, di cui Della Libera è cultore. Protagonista è una ragazzina anziché uomo; l'eroina non sa di essere eroina, ma è costretta a diventarlo; la sconfitta del nemico è all'inizio e non alla fine del racconto. E poi insolito è anche il superpotere: Abigail domina il sangue. Comanda il sangue, proprio e altrui. Il suo amico Sam conosce il suo super potere e la allena ad usarlo. Inizialmente solo per sfuggire al tran tran della vita scolastica dedicandosi a manipolare frattaglie animali. «Ma in seguito – anticipa Della Libera - l'orizzonte di Abigail e Sam inizierà a tingersi di rosso. Le certezze inizieranno a sgretolarsi sotto i colpi di visioni di sangue, ritorni di amici immaginari e ombre bianche». La ragazzina dovrà prendere coscienza del suo potere e adoperarlo per il meglio.



Già in cantiere il volume 2. «Uno dei personaggi verrà a farsi forgiare un’arma, per poi temprarla nel Meschio, dai mastri spadai che tra Quattrocento e Cinquecento diedero fama a Ceneda e Serravalle» anticipa l’autore.




 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×