27 gennaio 2020

Oderzo Motta

TANGENZIALE: «ATTENDIAMO REGIONE E PROVINCIA»

Dopo l'appello delle associazioni di categoria, l'appello del sindaco di Ponte di Piave

| commenti | (1) |

| commenti | (1) |

TANGENZIALE: «ATTENDIAMO REGIONE E PROVINCIA»

PONTE DI PIAVE - Qualche giorno fa appello di Artigiani e Confartigianato contro il problema della viabilità-lumaca, ossia contro i tempi di percorrenza ritenuti troppo lenmti nelle strade provinciali e specie nell’opitergino.

Problema che riguarda con particolare urgenza la regionale Postumia. Ieri il sindaco di Ponte di Piave Roberto Zanchetta ha sottolineato: «Condivido pienamente l’appello delle associazioni di categoria, ci mancherebbe.

E sono pronto a sedermi a tutti i tavoli del mondo per affrontare il problema, come del resto ho sempre fatto. Ma si sappia fin d'ora che i destinatari veri per la risoluzione del problema viario dell'attraversamento dell'abitato di Ponte di Piave (zona del Nordest ad altissima intensità economica come giustamente rilevato) sono la Provincia e la Regione.

Lo dico senza polemica ma per pura e semplice constatazione dei ruoli di ciascuno. I Comuni - in ordine alla viabilità sovracomunale che incide su strade di attraversamento regionale - cosa possono fare se non fotografare la situazione, denunciandola a nome dei propri cittadini?»

Zanchetta da anni combatte per una nuova tangenziale a Ponte. «Ho appena vergato di mio pugno in questo senso (e non più tardi della scorsa settimana) una lettera al Governatore e collega Zaia Attendo fiducioso la sua risposta, ritenendo oltretutto che (per il Presidente Zaia) sarebbe un vanto di non poco conto quello di poter portare all'occhiello del proprio operato quello di aver risolto anche questa criticità, dopo le tante che ha già portato a risoluzione in giro per la Provincia fin da quando ne era prima Assessore e poi Presidente ed io suo collega in Consiglio Provinciale.

Come attendo che anche la Provincia di Treviso (a partire dal Vice Presidente con delega alla viabilità) venga a dire qualcosa di concreto ai cittadini a San Polo di Piave martedì sera alle 19.00 quando verrà a trattare lo spinoso tema della viabilità di questa zona della Sinistra Piave.

E' campagna elettorale per tutti, soprattutto per chi è al governo della Provincia e deve ripresentarsi da queste parti con credibili biglietti da visita. Insomma: il Comune di Ponte di Piave è sempre disponibile a fare la sua parte: ma è ora che anche qualcun altro cominci seriamente (e non solo a parole) a fare la sua» chiude Zanchetta.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×