03/12/2022pioggia debole

04/12/2022pioggia

05/12/2022pioggia debole

03 dicembre 2022

Montebelluna

Tragedia di Montebelluna, autopsia sul corpo della vittima

Mercoledì sera un 61enne senza tetto era stato ritrovato senza vita in un appartamento abbandonato in cui era scoppiato un incendio

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

il luogo della tragedia

MONTEBELLUNA - Il sostituto procuratore di turno ha disposto l’autopsia sul corpo di Omar Halmi, il 61enne senzatetto morto mercoledì sera in una casa abbandonata in via Zecchinel a Montebelluna.

Secondo una prima ipotesi il decesso sarebbe stato causato dal soffocamento per le esalazioni del fumo sprigionato da un incendio.
Il rogo si era sviluppato dal braciere con cui aveva cercato di scaldarsi. Ma i Carabinieri, che stanno indagando sul fatto, non escludono al momento nessuna ipotesi.
Origine magrebina, il 61enne viveva stabilmente in provincia. Lascia una sorella residente a Cornuda.
Il 61enne è stato ritrovato mercoledì sera senza vita vicino a un fornelletto.


Il cordoglio del vicesindaco reggente, Elzo Severin

"In merito alla morte di un cittadino di origine marocchina avvenuta nella serata di ieri durante il rogo di una vecchia palazzina a Montebelluna dove l’uomo aveva trovato riparo la notte, il Comune di Montebelluna precisa che la persona in questione aveva regolare residenza in città presso familiari": si legge in una nota del comune.

Interviene il vicesindaco Elzo Severin: “Esprimo il mio cordoglio e a nome di tutta l’amministrazione alla famiglia del signor Halmi, decedute in circostanze da verificare nella serata ieri. Era una persona molto nota in città dove era arrivato diversi anni fa assieme a qualche familiare che tuttora risiede in città. Si fa presente che diversi sono stati i tentativi negli anni da parte dei Servizi sociali di offrire un sostegno all’uomo. Proposte che, purtroppo, sono sempre state rifiutate”.
 

 

 


| modificato il:

Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×