25/06/2024temporale

26/06/2024possibili temporali

27/06/2024nubi sparse

25 giugno 2024

Nord-Est

Tromba d'aria a Udine: la città in ginocchio tra alberi sradicati e strade allagate

Danni ingenti e disagi per i cittadini

| Carlo De Bastiani |

immagine dell'autore

| Carlo De Bastiani |

Udine tromba d'aria

La serata del 10 giugno 2024 sarà una di quelle serate che verranno ricordate a lungo dagli abitanti di Udine. Un violento temporale, accompagnato da una tromba d'aria, ha colpito la città intorno alle 20:30, scatenando il caos. Il vento impetuoso, la pioggia battente e la grandine hanno trasformato le strade in fiumi e sradicato alberi, lasciando dietro di sé una scia di distruzione.

 

La furia del maltempo

 

Il sindaco di Udine, Alberto Felice De Toni, ha subito attivato le squadre di emergenza per valutare i danni e garantire la sicurezza dei cittadini. "La nostra priorità resta la sicurezza dei cittadini e il rapido recupero della normalità," ha dichiarato il sindaco. Fortunatamente, non si sono registrati feriti, ma i danni materiali sono ingenti. Nella zona nord ed est della città, in particolare, si contano una decina di alberi caduti, che hanno bloccato le strade tra cui quelle di accesso all'ospedale.

 

Allagamenti e interventi

 

Diversi allagamenti hanno interessato la città, compresa l'area del Palamostre. Il Comune ha mobilitato la Polizia Locale, la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco per affrontare l'emergenza. Al momento, sono operative tre pattuglie di polizia locale, alcuni volontari della Protezione Civile e numerosi vigili del fuoco e forze dell'ordine, impegnati nella rimozione di alberi e rami e nella pulizia delle caditoie.

 

La situazione a Latisana e Maniago

 

Anche Latisana e Maniago non sono state risparmiate dalla furia del maltempo. A Latisana, il nubifragio ha causato allagamenti significativi in diverse zone. Le autorità locali, insieme alla Protezione Civile, hanno esortato i cittadini a evitare spostamenti non indispensabili per permettere ai soccorritori di operare al meglio. Sulla pagina Facebook "Città di Latisana" si legge: "Nubifragio in capoluogo: Latisanotta, Viale Trieste, via Aquileia e ampie zone limitrofe sono allagate; sono operativi idrovoristi, Polizia Locale, Protezione Civile e personale tecnico del Comune."

 

A Maniago, la situazione è altrettanto critica. I vigili del fuoco di Pordenone sono intervenuti in forze a seguito delle numerose richieste di soccorso per allagamenti in abitazioni e attività commerciali, oltre a smottamenti e problemi strutturali. "Abbiamo raddoppiato le squadre di soccorso per affrontare l'emergenza più efficacemente," ha dichiarato un portavoce dei vigili del fuoco. Al momento, si registrano circa 30 interventi in coda.

 

La risposta delle autorità

 

Le autorità locali stanno monitorando costantemente la situazione meteorologica per prevedere eventuali ulteriori fenomeni avversi e prepararsi a rispondere tempestivamente. La Protezione Civile e i vari enti locali stanno lavorando incessantemente per ripristinare la situazione e ridurre al minimo i disagi per la popolazione. La collaborazione della comunità è fondamentale in questi momenti di crisi, e l'invito a evitare spostamenti non necessari è un passo cruciale per permettere ai soccorritori di operare al meglio delle loro capacità.

 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×