20/01/2022foschia

21/01/2022foschia

22/01/2022velature lievi

20 gennaio 2022

Oderzo Motta

BONATO: «LA MANUTENZIONE? FATTA CON REGOLARITÀ»

Polemiche sulla scuola dell’infanzia di Ponte

| |

| |

BONATO: «LA MANUTENZIONE? FATTA CON REGOLARITÀ»

PONTE DI PIAVE – Botta e risposta tra le mamme della scuola dell’infanzia e l’amministrazione comunale in merito alla polemica sulla manutenzione dell’istituto.

In una lettera firmata da alcune mamme della scuola, si legge: «Vogliamo rendere pubblica, con rammarico, la poca attenzione dell’amministrazione comunale ai problemi della scuola dell’infanzia di Ponte di Piave. Da anni nessuna vera manutenzione viene fatta, basti pensare alle perdite d’acqua del tetto che danneggiano i soffitti e nemmeno i piccoli lavori di ordinaria manutenzione, segnalati e documentati ancora nel novembre 2009, non sono ancora stati eseguiti.

Neanche la segnalazione fatta nel mese di maggio al Prefetto è servita a smuovere l’amministrazione. Siamo consapevoli dei limiti di spesa imposti ai Comuni dal patto di stabilità però non sono sicuramente i piccoli lavori di manutenzione e di controllo della scuola dell’infanzia del capoluogo a mettere in difficoltà il Comune.

Infatti risale a marzo l’incidente avvenuto a una bambina di 5 anni che avrebbe potuto avere risvolti drammatici: giocando, un vetro dei 55 che formano la parete del salone le si è frantumato addosso, dimostrando così che non era antisfondamento come da normative vigenti».

Da qui la risposta dell’assessore ai lavori pubblici Pio Bonato (nelal foto): «La manutenzione ordinaria alla scuola dell’infanzia di Ponte di Piave viene fatta, con regolarità, ogni anno.

A ciò aggiungasi che gli eventuali interventi necessari – di natura estemporanea, che emergono in corso d’anno – vengono gestiti su specifica richiesta del responsabile della sicurezza della scuola inoltrata al nostro ufficio tecnico che procede a far intervenire il professionista specifico.

Qualche volta può accadere che alcuni interventi di manutenzione ordinaria non vengano affrontati con la massima urgenza; ne siamo consapevoli, ma questo dipende sia dal tipo di operazione necessaria sia dalla priorità assegnatale in accordo con la direzione scolastica.

Questo vale anche per la sistemazione della perdita di acqua dal tetto, per la quale sono stati fatti degli interventi tampone che purtroppo non hanno ancora risolto definitivamente il problema. Sottolineo altresì che per questo intervento di manutenzione straordinaria – oneroso dal punto di vista finanziario, ma rispetto al quale saranno stanziate apposite risorse nel redigendo nuovo Bilancio 2011 – l’Amministrazione ha già richiesto un preventivo e si appresta a calendarizzarlo non appena sarà possibile, tenendo conto che la struttura dovrà ovviamente essere libera.

Diverso è il comportamento a fronte di emergenze che passano automaticamente in priorità massima, come è stato per la rottura di uno dei 55 vetri della scuola. Al verificarsi dell’incidente, il personale del comune nelle figure del signor Tiziano Fuser e del vicesindaco Luciano De Bianchi sono intervenuti in pochi minuti e nel giro di circa 30 minuti la vetrata rotta è stata messa in sicurezza.

Successivamente con più calma è stato ordinato il nuovo vetro, tagliato su misura ed installato, corredato di relativo certificato a garanzia del rispetto della normativa nazionale antinfortunistica. Recentemente, su richiesta esplicita delle mamme, è stata consegnata copia di tale certificato anche ai rappresentanti dei genitori.

In ogni caso faremo una ulteriore verifica orientata a darci la garanzia di aver fatto il massimo per la sicurezza dei nostri bambini». Continua Bonato: «Qualche intervento importante è stato fatto anche la scorsa estate: su sollecitazione degli stessi genitori ed a seguito della tromba d’aria che ha divelto alcuni alberi ivi esistenti, è stata rinnovata l’area del giardino, sostituendo alcuni vecchi giochi, ridipingendo quelli recuperabili ed installandone di nuovi.

L’attenzione alle scuole di infanzia è una delle maggiori priorità per questa amministrazione, per questo motivo organizzeremo a breve un incontro con il comitato genitori e con il Dirigente Scolastico.

L’incontro avrà lo scopo di accogliere e valutare altre eventuali necessità, oltre che di condividere un modo di comunicazione che garantisca risposte rapide ed univoche alle richieste di intervento» chiude l’assessore. gr

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

06/04/2016

Arriva l'orto didattico

L'iniziativa è stata promossa dalla scuola dell'infanzia Gasparinetti a Ponte di Piave

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×