12/08/2022pioggia debole e schiarite

13/08/2022poco nuvoloso

14/08/2022sereno

12 agosto 2022

Treviso

BUONA DOMENICA O Silvio, rimembri ancora quel tempo della tua vita mortale?

Berlusconi si risposa, ma per finta, con l'on. Marta Fascina, mezzo secolo più giovane. Il rito sarà bissato a Possagno il 5 maggio, nella gypsoteca del Canova. Gran ciambellano: Vittorio Sgarbi

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

Matrimonio di Berlusconi

TREVISO - Cinque milioni nel testamento per il cagnolino “Dudu”. Mica bruscolini quelli che il Silvio nazionale ha destinato all’amico a quattro zampe che gli ha fatto da paggetto, sabato scorso al matrimonio (ma solo per finta) con l’onorevolissima Marta Fascina, andato allestito e andato in scena a villa Gernetto, sabato scorso, 19 marzo, festa del papà. Anzi, del papi. Che più si addice al suo caso ed è coerente alla sua storia. I figli del di cui sopra però allo sposalizio immaginario e neanche tutti; mancava Piersilvio, il primo ad accorrere invece a salvare patrimonio ed eredità del genitore, mettendosi di traverso e in tutte le altre posizioni perché “questo matrimonio non s’ha da fare, né oggi né mai”.

Ma se una cosa al Cavaliere non difetta è la fantasia. È così: abito bianco e lungo strascico lei; in blu colore della serenità lui (e con mezzo secolo in più), i due sono entrati in un remake del “The Truman show”. Attornianti dagli amici-attori di sempre Confalonieri e Letta, da un “comico” di successo, Matteo Salvini, da un cantante senza tempo, Gigi D”Alessio.

E una non-cerimonia con tutti i (pseudo) crismi: lo scambio delle fedi, davanti a un celebrante, Licia Ronzulli, nella cappella di Villa Gernetto; a seguire la festa e il taglio della torta (o meglio l'ingresso nel multipiano di pan di spagna, panna e ciaccolato).

C’era, e non poteva mancare, anche Vittorio Sgarbi che (stranamente) ha voluto strafare al punto da annunciare una rievocazione in grande stile degli antichi fasti dell'antica unione tra arte e adulazione. “Risposerò Silvio e Marta a Possagno il 5 maggio e nel nome dell’arte” - ha promesso Sgarbi con l’assenso degli sposini-ma-per-finta. “All’interno della Gypsoteca ricostruirò la cappella di Lesmo che oggi è spogliata dei suoi capolavori” - ha poi dettagliato al “Gazzettino”. “So che dalla cappella di Villa Gernetto sono sparite le tre stelle canoviane originali. Ma io so dove si trovano e come rimetterle insieme. Voglio ricostruire a Possagno la cappella perché lui veda ciò che di fatto non ha mai visto. I capolavori che erano nella villa prima che lui la acquistasse. Voglio inaugurare la mostra il 5 maggio e desidero che lui ci sia”.

Come non farsi mancare niente: dopo due anni che di tragedie - queste sì vere -  ne vediamo tuttora di tutti i colori;  e questo il diversivo era quello che tutti attendevano. Ma ringraziamo il Cielo almeno che ci ha almeno evitato il teatro dell’assurdo nei giardini del Quirinale.

Buona domenica

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

immagine della news

03/07/2022

BUONA DOMENICA Evviva le spose

Paola Turci e Francesca Pascale convolate a nozze ieri. Ma più noti sono i protagonisti e più aumentano le manifestazioni di omofobia e pregiudizio.

immagine della news

26/06/2022

BUONA DOMENICA Date a Cesare quel che è di Cesare

E' l'insegnamento evangelico meno praticato dalle autorità ecclesiastiche. L'intervento scriteriato del Vescovo di Verona Zenti nelle elezioni da cui oggi uscirà il nuovo Sindaco della città scaligera

immagine della news

19/06/2022

BUONA DOMENICA Non si è mai troppo vecchi

In America già si pensa al successore di Biden che a novembre compirà 80 anni. Una soglia sotto la quale in Italia non si scende per la scelta del Capo dello Stato

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×