21/05/2024rovesci di pioggia

22/05/2024possibili temporali

23/05/2024nubi sparse e temporali

21 maggio 2024

Castelfranco

In Fondazione Canova è iniziata l’era “post Sgarbi”

Dopo il mancato rinnovo, come presidente, del critico d’arte è stato nominato il nuovo CdA

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Vittorio Sgarbi

POSSAGNO – Non è dato sapere chi penderà il posto di Vittorio Sgarbi, il critico d’arte che ha ricoperto il ruolo di presidente della Fondazione Canova, ma è certo che ora c’è un nuovo Consiglio di amministrazione. Eccone i componenti: Valerio Favero (Sindaco di Possagno), Elisa Basso, Marco Comellini, Isabella Finato, Gianantonio Tramet, Alessandro Vardanega, Massimo Zanetti (Consiglieri). Un cambio al vertice parziale poiché non è stato ancora nominato il nuovo presidente ma che comunque segna una svolta, dopo l’era di Sgarbi che a fronte di tante critiche e polemiche sulle sue recenti vicende giudiziarie si è visto, di fatto, estromettere dall’ente.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato un servizio televisivo in cui il critico, nonché viceministro dimissionario alla cultura, non ha certo dato il meglio di sé, inveendo contro i giornalisti e usando parole irripetibili, in un impeto d’ira. Si conclude così l’era Sgarbi a Possagno, dopo qualche commento caustico per il mancato rinnovo alla presidenza da parte del professore. Va ricordato che la Fondazione Canova onlus è l’ente che gestisce la Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno, quindi, svolge prevalentemente attività culturali per conservare al meglio le opere di Antonio Canova e per sviluppare la memoria e la conoscenza dell’arte canoviana.

I componenti del Consiglio di Amministrazione sono nominati con decreto sindacale dal Sindaco del Comune di Possagno, restano in carica per la durata del Consiglio Comunale stesso (in genere, 5 anni) e svolgono l’incarico a titolo gratuito. Si attende quindi la designazione del nuovo presidente mentre sono conformati in seno all’ente: Moira Mascotto in veste di Direttore, Eugenio Tamburrino come Segretario Generale e Graziano Gianmichele Visentin quale Revisore dei conti.

FOTO di repertorio di Vittorio Sgarbi in Gypsotheca a Possagno con il sindaco Valerio Favero e altre personalità.

 



 

 



Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×