20/07/2024pioggia e schiarite

21/07/2024nubi sparse

22/07/2024nubi sparse

20 luglio 2024

Ambiente

Come scegliere la porta per garage? Ecco qualche suggerimento

| |

| |

porta per garage basculante

Da dove si inizia a cercare una buona porta da garage? Dalle misure? Dai prezzi? Dal materiale? Non è facile, soprattutto per chi non se ne intende, prendere decisioni che, come sappiamo, hanno costi e impatti non indifferenti.

 

Per prendere la decisione migliore, consigliamo di procedere per step, passando in rassegna le tipologie e i modelli disponibili perché, come vedremo, le soluzioni possibili sono davvero tantissime.

 

Basti pensare alle porte basculanti garage, una tipologia popolarissima proprio perché può essere personalizzata per qualunque destinazione d’uso. Piacciono perché sono semplici e pratiche da montare, oltre che da personalizzare.

 

In alcuni casi, dove non è possibile occupare sia lo spazio esterno che quello esterno, si procede con soluzioni dette “sezionali”. Questa tipologia, a differenza della basculante, è come un rullo rotante, attorno al quale sono avvolti moduli di porta che si srotolano come un avvolgibile. Vediamo quali altri fattori considerare per la scelta finale.

 

Le tipologie di porte per garage

 

Abbiamo visto come le porte basculanti siano preferibili perché sono popolari, versatili e personalizzabili. In mancanza di spazio, tuttavia, sarà necessario ricorrere ad altre soluzioni, come le già citate porte sezionali o a rullo, adatte soprattutto laddove ci siano soffitti bassi.

 

Volendo esistono anche le porte a battente, simili a una porta normale e disponibili con uno o due battenti, ma che richiedono spazio per l'apertura. Infine ci sono le porte scorrevoli, cioè quelle che si muovono lateralmente lungo una guida e sono un'ottima soluzione per chi ha poco spazio in altezza.

 

I materiali

 

Anche i materiali sono importanti, dal momento che influenzano il prezzo e la durata del prodotto. In genere le porte in acciaio sono robuste e sicure, ma possono arrugginire se non trattate correttamente. L'alluminio, invece, è leggero e resistente alla ruggine ma è decisamente meno isolante.

Il legno è una soluzione green, nonché piacevole esteticamente ma, anche in questo caso, richiede una manutenzione più regolare oltre che la scelta di fornitori di qualità.

 

Plus aggiuntivi

 

Tra i valori aggiuntivi da considerare si possono menzionare il livello di isolamento termico-acustico, oltre che la possibilità di motorizzare la porta o integrarla con dispositivi di sicurezza.

 

L'isolamento termico e acustico è particolarmente importante per chi vive in zone con climi particolarmente duri, ma anche per abitazioni collocate in zone di traffico o caos urbano. Per quanto riguarda la sicurezza, invece, occorre assicurarsi di valutare porte compatibili con i più recenti sistemi difesa anti-sollevamento e multipunto. Se si sceglie una porta motorizzata, inoltre, è bene assicurarsi che abbia anche il sistema di blocco automatico.

L’ultimo aspetto da valutare, dopo aver considerato tutti i fattori sin ora elencati, è il prezzo. Può sembrare strano che un’informazione così importante, soprattutto per chi compra, venga posta in fondo alla lista e, difatti, una ragione c’è.

 

Il prezzo di beni importanti come le porte per garage, non è semplicemente un valore espresso in euro; in realtà dovrebbe essere inteso come la media tra la qualità offerta e la qualità che ci si aspetta di ricevere. Ecco perché, prima di effettuare un acquisto di questo tipo, è sempre meglio stabilire un budget.

 

 

Pubbliredazionale

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×