01/02/2023poco nuvoloso

02/02/2023foschia

03/02/2023foschia

01 febbraio 2023

Montebelluna

Consiglio comunale dedicato all'ospedale di Montebelluna

Le richieste dei dem montebellunesi al direttore generale

| Tracy Ngumbao Jefwa |

immagine dell'autore

| Tracy Ngumbao Jefwa |

ospedale di Montebelluna

MONTEBELLUNA - L'ospedale di Montebelluna pure se rinnovato negli ultimi anni presenta criticità ancora irrisolte, da qui la richiesta della commissione comunale di un incontro con la dirigenza per illustrare le problematiche segnalate dai cittadini e chiedere risposte. Pochi giorni fa si è quindi riunito il consiglio comunale a tale scopo e su questo momento di confronto i Democratici per Montebelluna hanno voluto fare alcune considerazioni.
"In primo luogo ringraziamo la commissione consiliare sanità per il lavoro svolto in questi mesi. In particolare rendiamo merito al suo presidente Piovesan per essersi fatto carico della richiesta pervenuta dalla commissione di organizzare il Consiglio Comunale monotematico svoltosi venerdì alla presenza del dottor Benazzi. L’ospedale è un tema che riguarda la comunità quindi è importante continuare a collaborare tra forze politiche. Durante il Consiglio abbiamo presentato delle richieste puntuali sulla situazione dei reparti, chiesto aggiornamenti sugli investimenti e affrontato l'argomento del rapporto con i centri privati convenzionati.

Nello specifico questi sono stati temi posti:
● Ortopedia a partire dal 15 novembre avrà una grave carenza di personale che influenzerà le attività del reparto;
● Radiologia: il reparto è dimezzato;
● Rianimazione: c’è una carenza significativa di personale;
● Pneumologia: non versa in condizioni migliori rispetto agli altri reparti;
● Oncologia: ci sono solo due medici. Il terzo è un libero professionista pagato con i fondi delle donazioni private per il reparto;
● Reparto psichiatria e servizi di salute mentale: c’è una carenza di psichiatri che influenza tutta l’attività di prevenzione e post dimissioni dei pazienti dall’ospedale. Inoltre c’è solo una guardia a Treviso. La situazione è molto preoccupante;
● Il centro trasfusionale non ha ancora ampliato le giornate di apertura come sollecitato dall’AVIS;
● Abbiamo richiesto aggiornamenti sull’ampliamento promesso delle sale operatorie con l’innalzamento del vecchio pronto soccorso; allargamento della radiologia e rifacimento rianimazione e cardiologia;
● Richiesto quando a Montebelluna sarà installato il mammografo con tomosintesi, promesso anch’esso ormai più di qualche anno fa;
● Novità sull’introduzione dell’epidurale;
● Notizie sull’ampliamento dei parcheggi;
● Aggiornamenti sull’attivazione dell’elisoccorso;
● Ribadito che c’è una carenza di personale medico e infermieristico in generale".

Quindi i consiglieri d'opposizione Davide Quaggiotto, Silvio Tessari, Loreno Miotto, Elisamaria Bressan e Pietro Dal Zotto concludono: "Naturalmente ringraziamo tutto il personale del San Valentino che ogni giorno è impegnato per salvaguardare la salute delle nostre comunità curando i cittadini al meglio. In conclusione: riassumeremo quanto presentato ieri in un documento che invieremo al Dottor Benazzi e consegneremo anche all’amministrazione, specificando che i fattori per rendere un ospedale attrattivo per il personale sono: remunerazione, clima positivo e possibilità di crescita. Rispetto a quanto annunciato, terremo conto di quanto promesso, e monitoreremo l’evolversi della situazione dell’ospedale ma anche dei servizi presenti sul territorio".
 

 



foto dell'autore

Tracy Ngumbao Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×