30 marzo 2020

Treviso

Genty o Zanetti? Il Pdl non di esprime

Niente di deciso durante il coordinamento provinciale, ora tocca ai vertici regionali

| commenti |

| commenti |

Genty o Zanetti? Il Pdl non di esprime

TREVISO – Fumata nera. Partito spaccato. Ed ora la parola passa ai vertici regionali. Ieri sera durante il lungo direttivo provinciale del Pdl trevigiano, il partito non ha deciso il candidato sindaco da sostenere.

 

Se da una parte i sernagiottiani si sono espressi in blocco a favore del candidato Giancarlo Gentilini , dall’altra i sacconiani hanno sponsorizzano la candidatura di un sindaco “della società civile” come Massimo Zanetti. L’unica certezza al momento per il partito azzurro è la piena disponibilità per una alleanza con la Lega, “però non con Gentilini, molto meglio Zanetti”. Ma preservare l’accordo, se il candidato non sarà lo Sceriffo, sembra impossibile.

 

Il direttivo provinciale ieri era praticamente diviso in due squadre, che si sono sfidate a colpi di dichiarazioni contrapposte per sostenere uno o l’altro candidato, tanto che il coordinatore Fabio Chies , non avendo di fronte una netta maggioranza a sostegno di un candidato piuttosto di un altro, ha passato la patata bollente delle decisione al coordinatore regionale Marino Zorzato.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×