23/01/2022poco nuvoloso

24/01/2022foschia

25/01/2022nubi sparse

23 gennaio 2022

Basket

Basket

L’Italbasket cade a San Pietroburgo: la Russia si impone per 92-78

Non inizia con il piede giusto il percorso di qualificazione ai Mondiali del 2023

| Marco Tartini |

immagine dell'autore

| Marco Tartini |

Meo Sacchetti

SAN PIETROBURGO (RUSSIA) – Esordio amaro per la banda di coach Sacchetti, uscita sconfitta in terra russa in una partita comandata per tutti e quaranta i minuti da Astapkovich e compagni. È proprio l’ala del Nizhny Novgorod ad aggiudicarsi il titolo di MVP di serata, sfornando una prestazione da 21 punti, 5 rimbalzi e 23 di valutazione. Dall’altra parte, invece, segnali positivi dai “soliti” Tonut (20 e 6 assist) e Tessitori (19), entrambi già protagonisti quest’estate nel corso dei Giochi Olimpici.

Dopo un inizio di gara pressoché perfetto, gli Azzurri perdono smalto e assistono al rientro dei padroni di casa, precisissimi dalla lunga distanza. Un primo quarto a punteggio piuttosto basso termina dunque sul 15-14.

Nel secondo periodo la squadra ospite continua a faticare nella metà campo offensiva, soprattutto in fase di costruzione del gioco, e realizza cinque soli punti in altrettanti minuti. La Russia, al contrario, si conferma una formazione temibile da oltre l’arco e in grado di muovere bene il pallone: al diciottesimo gli uomini di Lukic raggiungono il massimo vantaggio sul +8 (35-27).
Sul finire del primo tempo, però, l’esperienza e la grinta del duo Tonut-Tessitori permettono all’Italia di impattare il match a quota 37. La ripresa è a senso unico: un parziale di 10-0 restituisce l’inerzia ai russi, di fronte ad un’Italbasket in netta difficoltà e capace di trovare punti quasi esclusivamente a cronometro fermo. La tanto attesa reazione arriva sul finire della terza frazione grazie agli importanti miglioramenti difensivi e all’impatto di due conoscenze trevigiane, Akele e Alviti. Al trentesimo il tabellone recita 64-59.

Nonostante la notevole intensità messa in campo dagli Azzurri, la Russia riesce ad amministrare il proprio vantaggio e a presentarsi agli ultimi cinque minuti su un confortevole +11 (76-65).
Successivamente, la formazione di casa – trascinata dai suoi tifosi – dilaga e si spinge addirittura sul +20 (92-72), sbalordendo per sicurezza e qualità di gioco. 92-78 il risultato finale dell’incontro.


RUSSIA – ITALIA 92-78
(15-14; 37-37; 64-59)

RUS: Ivlev 4 (2/4 da 2), Gankevich 2 (1/1 da 2), Antonov 7 (2/2, 1/1), Strebkov 10 (3/5, 1/1, 1/2), Ilnitskiy 4 (1/2, 0/1, 2/2), Astapkovich 21 (2/2, 5/8, 2/2), Valiev, Emchenko (0/1 da 2), Komolov 12 (0/2, 4/6), Toropov 17 (6/7, 1/3, 2/2), Khomenko 8 (1/2, 0/0, 6/6), Zaitsev 7 (2/6, 0/1, 3/4)
All: Lukic

ITA: Candi
10 (1/3, 2/2, 2/2), Tonut 20 (4/6, 2/6, 6/7), Flaccadori 5 (0/3, 0/0, 5/6), Tessitori 19 (2/5, 2/2, 9/9), Spagnolo (0/1, 0/1), Gaspardo 5 (2/3, 0/2, 1/2), Bortolani NE, Diouf 2 (2/2 ai liberi), Alviti 6 (0/1, 2/4), Akele 7 (2/5, 1/3), Lever (0/1 da 2), Pajola 4 (1/1, 0/1, 2/2)
All: Sacchetti

Arbitri: Zurapovic
, Gedvilas, Vojinovic

Note Tiri liberi: RUS 16/18, ITA 27/30; tiri da 2: RUS 20/34, ITA 12/29; tiri da 3: RUS 12/21, ITA 9/21; rimbalzi: RUS 19+8 (Astapkovich 5 difensivi), ITA 14+9 (Tessitori, Akele 6); assist: RUS 25 (Zaitsev 8), ITA 16 (Flaccadori 7)

Fallo antisportivo di Akele a 21’ 45’’ (47-43)

 



foto dell'autore

Marco Tartini

Altri Eventi nella categoria Basket

Treviso ko in serata a Bologna
Treviso ko in serata a Bologna

Basket

La gara in casa delle "V" Nere si conclude 84-66

Treviso ko in serata a Bologna

BOLOGNA - Treviso ko in casa dei campioni d'Italia.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×