24/04/2024pioggia debole

25/04/2024pioggia debole e schiarite

26/04/2024nubi sparse

24 aprile 2024

Cronaca

Libro rilegato in pelle umana: la biblioteca di Harvard rimuove la copertina per motivi etici

Si tratta di un volume francese del XIX secolo pubblicato da un medico che utilizzò la pelle di una paziente deceduta, senza il suo consenso

|

|

Des destinées de l’âme

USA - Nel corso della scorsa settimana, la prestigiosa Università di Harvard ha rivelato di aver rimosso la rilegatura in pelle umana da un antico libro custodito presso la Biblioteca di Houghton. Il volume, intitolato "Des destinées de l’âme" e datato al XIX secolo, ha destato scalpore per le sue particolari caratteristiche legate alla sua storia di conservazione. Il libro, parte della collezione della biblioteca sin dagli anni '30 del secolo scorso, è stato oggetto di una dettagliata revisione interna. È emerso che la rilegatura originale del libro non era più in linea con gli standard etici attuali dell'istituto. Il primo possessore del volume, il medico francese Dr. Ludovic Bouland, ha suscitato controversie per la sua scelta di utilizzare la pelle di una paziente deceduta, senza il suo consenso, per rilegare il libro. Questo fatto ha sollevato interrogativi sulla provenienza etica del materiale utilizzato per la rilegatura, portando alla decisione di rimuoverla.

 

Harvard ha reso noto di aver intrapreso questa azione in seguito a una revisione della gestione del libro condotta dalla Biblioteca di Houghton, sollecitata dalle raccomandazioni di un rapporto dell'università sulle pratiche di gestione dei resti umani nelle collezioni del suo museo. "Dopo attenta considerazione e coinvolgimento delle parti interessate, la Biblioteca di Harvard e l'Harvard Museum Collections Returns Committee hanno concordato che i resti umani utilizzati nella rilegatura del libro non appartengono più alle collezioni dell'università", ha dichiarato un portavoce dell'istituto. Attualmente, la biblioteca sta conducendo ulteriori ricerche sulla provenienza del libro, così come sulla storia del dottor Bouland e della paziente anonima. Si sta anche consultando con le autorità competenti dell'università e della Francia per determinare la disposizione finale rispettosa dei resti umani in questione. L'università ha sottolineato l'importanza di affrontare eticamente e con rispetto le questioni legate alla conservazione e alla gestione di materiali di natura sensibile come questa, riconoscendo la complessità delle questioni storiche e etiche coinvolte.
 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×