01/02/2023poco nuvoloso

02/02/2023foschia

03/02/2023foschia

01 febbraio 2023

Montebelluna

Maglificio Leonello Spagnol di Montebelluna si unisce a Gruppo Florence

Il primo polo produttivo integrato in Italia al servizio del luxury fashion internazionale.

| Tracy Ngumbao Jefwa |

immagine dell'autore

| Tracy Ngumbao Jefwa |

Maglificio Leonello Spagnol

MONTEBELLUNA – Il Maglificio Leonello Spagnol, nato a Valdobbiadene nel 1949 il cui stabilimento produttivo è a Montebelluna eccellenza manifatturiera specializzata nella progettazione e produzione di capi in maglieria di lana, cotone, e filati pregiati per una clientela italiana ed estera nella fascia lusso, si unisce a Gruppo Florence, primo polo produttivo integrato in Italia al servizio del luxury fashion internazionale.

Leonello Spagnol è nata dalla lungimiranza dell’imprenditore da cui prende il nome per servire il mercato italiano della maglieria del secondo dopoguerra. Negli anni ’60 l’azienda comincia ad esportare negli Stati Uniti e in Canada, ma è negli anni ’70 che il maglificio, grazie alla seconda generazione di imprenditori, approccia i grandi marchi del prêt-à-porter cominciando a conoscere in modo approfondito il mondo della moda internazionale. Nel 2012 entrano in azienda i nipoti del fondatore, Edoardo e Riccardo, che danno un ulteriore importante impulso alla crescita dell’azienda grazie anche ad una costante innovazione tecnologica per ottenere standard qualitativi tra i più elevati.

Leonello Spagnol, con un fatturato 2021 di 26,5 milioni di euro, produce oggi circa 130 mila capi all’anno nei suoi due stabilimenti di 5.550 mq complessivi, e un migliaio di prototipi, conta 135 dipendenti e una divisione di Ricerca e sviluppo completamente in-house. La società è oggi partner di riferimento per i più importanti brand del lusso riconosciuti proprio per la qualità della loro maglieria.

La famiglia Spagnol, analogamente alle altre famiglie di imprenditori che hanno già aderito al progetto di Gruppo Florence, acquisisce una quota di minoranza del gruppo che è controllato per circa il 65% dal consorzio guidato da VAM Investments, Fondo Italiano d’Investimento (tramite Fondo Italiano Consolidamento e Crescita – FICC) e Italmobiliare. Il progetto industriale di Gruppo Florence, volto alla salvaguardia del know-how tecnico e culturale delle produzioni Made in Italy attraverso l’aggregazione delle più eccellenti realtà manifatturiere a servizio dei top brand della moda a livello internazionale, conta oggi 19 aziende che includono, oltre al Maglificio Leonello Spagnol: il Maglificio Erika, Calzaturificio Lorenza, Novarese, Officina Ciemmeci, Facopel, Luciano Barbetta, Confezioni CAM, Confezioni Elledue, Frediani, Parmamoda e Pigolotti, che si sono unite nel corso del 2022 a Giuntini, Ciemmeci, Mely’s maglieria, Manifatture Cesari, Emmegi, Antica Valserchio e Metaphor.

Francesco Trapani, Presidente di Gruppo Florence ha dichiarato: “Diamo il benvenuto ad altre due eccellenze italiane (ndr ha aderito di recente anche il Maglificio Erika) che arricchiranno il Gruppo di una esperienza unica frutto di decenni di lavoro nella filiera del made in Italy al servizio dei marchi del lusso. È motivo di grande soddisfazione vedere come sempre più realtà artigianali di nicchia, leader nei rispettivi settori, decidano di abbracciare con passione il nostro progetto”.

Attila Kiss, CEO di Gruppo Florence ha così commentato: “Ho avuto modo di conoscere bene in questi mesi il top management delle due aziende, in particolare i fratelli Riccardo e Edoardo Spagnol e la famiglia Descrovi (Maglificio Erika), imprenditori che lavorano con amore e dedizione con l’obiettivo di continuare a crescere e migliorare. Proprio il desiderio di essere parte di una realtà più strutturata, con un know-how industriale ed il forte orientamento all’innovazione, li ha convinti ad unirsi alla nostra piattaforma produttiva. La missione di Gruppo Florence è quella di valorizzare il made in Italy in un’epoca sempre più sfidante e offrire ai brand del lusso oltre al prodotto di alta qualità, anche servizi eccellenti ed affidabilità nei tempi di consegna, sempre con massima attenzione alla sostenibilità”.

Edoardo Spagnol, CEO di Leonello Spagnol ha aggiunto: “Ci troviamo in perfetta sintonia con la visione imprenditoriale espressa da Gruppo Florence e siamo entusiasti di essere parte di questo progetto innovativo. Crediamo che quest’iniziativa sia la giusta risposta alle criticità del nostro settore, che necessita di strategie strutturate volte a preservare e consolidare il patrimonio di competenze artigianali, in un contesto sempre più esigente in termini di performance e, al contempo, molto attento alle tematiche della sostenibilità e responsabilità sociale”.
 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tracy Ngumbao Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×