07/08/2022pioggia e schiarite

08/08/2022pioviggine e schiarite

09/08/2022poco nuvoloso

07 agosto 2022

Nord-Est

Marmolada, "Nove luglio lutto cittadino"

I Ris di Parma: "L'obiettivo è identificare i soggetti quanto prima, anche se on con le modalità ordinarie"

|

|

Marmolada,

CANAZEI (TRENTO) - Si è concluso poco fa a Canazei un breve punto stampa al termine di una riunione tecnica fra tutti i soggetti coinvolti nelle attività di soccorso e ricerca. Presenti il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, il presidente del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Maurizio Dellantonio, il comandante del RIS (Reparto Investigazioni Scientifiche) di Parma Giampietro Lago, il comandante del Gruppo della Guardia di Finanza Trento tenente colonnello Gianfranco Zarro, il comandante della stazione del Soccorso alpino della Guardia di finanza di Passo Rolle Riccardo Manfredi e il sindaco di Canazei Giovanni Bernard.

"L'attenzione di tutte le istituzioni italiane per cercare di risolvere il più presto possibile questa gravissima tragedia è massima, come testimonia la presenza di tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni di ricerca e la sinergia fra i soccorritori - ha esordito il presidente Fugatti nell'aprire la breve conferenza stampa - Oggi le operazioni sono proseguite con l'utilizzo dei droni che hanno individuato nuove salme. Le vittime accertate sono salite a nove, due in più rispetto a ieri, di cui quattro riconosciute dai familiari e cinque non ancora identificate. Non lasceremo nulla di intentato - ha concluso il presidente trentino - stiamo davvero facendo tutto il possibile per ritrovare i dispersi e per dare un nome alle persone travolte dalla valanga".

Accanto al presidente vi era anche il comandante del Ris di Parma, Lago che ha spiegato come l'obiettivo sia appunto identificare i soggetti che, con le modalità ordinarie, non possono essere identificati, mentre il comandante della Guardia di Finanza di Passo Rolle Manfredi ha chiarito come oggi i droni abbiamo individuato i ritrovamenti grazie allo "scioglimento della superficie della frana di diversi centimetri" e che l'operazione di recupero è stata effettuata da una squadra composta da persone dei diversi enti coinvolti, a dimostrazione della sinergia fra gli uomini e le donne coinvolti nel recupero.

Quindi il presidente del Soccorso Alpino e Speleologico Dellantonio ha illustrato come avverrà l'attività di domani, con squadre di recupero sul terreno, supportate da un elicottero per "evacuare immediatamente le persone impegnate nella ricerca" in caso di pericolo o di movimento del ghiacciaio soprastante, che viene costantemente monitorato.

Infine il sindaco di Canazei ha ricordato che sabato 9 luglio è stata proclamata una giornata di lutto cittadino che coinvolgerà tutta la valle di Fassa e che vedrà alle 18 una celebrazione presieduta dall'arcivescovo di Trento monsignor Lauro Tisi e dal vescovo di Vicenza monsignor Beniamino Pizziol.

LEGGI ANCHE

FOCUS sulla tragedia della Marmolada

 


| modificato il:

Dossier

Dello stesso argomento

immagine della news

27/07/2022

La lunga agonia dei ghiacciai alpini

A metterli a dura prova le relativamente scarse nevicate dell'inverno scorso e poi le due grandi ondate di calore all'inizio dell'estate

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×