26 gennaio 2020

Castelfranco

Dopo 40 anni riapre la terrazza panoramica asolana: un panorama pazzesco verso il Grappa

Con il restauro della piazzetta dedicata alla Duse è stata messa in sicurezza e aperta al pubblico anche la terrazza.

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Dopo 40 anni riapre la terrazza panoramica asolana: un panorama pazzesco verso il Grappa

ASOLO – Dopo quasi mezzo secolo è stata riaperta la terrazza panoramica che dal Castello della regina Cornaro permette di ammirare un inedito panorama verso il massiccio del Grappa. In concomitanza con i lavori di restauro della piazzetta Eleonora Duse (alle porte del castello), il Comune che nel recupero conservativo ha investito 40mila euro, ha pensato di mettere in sicurezza e riaprire anche quest’angolo della città.

Fondamentale alla fruizione della terrazza panoramica è stata la posa di una scala in acciaio che ha quindi aperto un nuovo orizzonte asolano sul massiccio del Grappa. Degno di nota anche l’intervento sulle mura che delimitano la pizzetta, dove sono posti due bassorilievi del 1400: uno raffigurate la testa di un leone marciano, l’altro con l’effige della giustizia è stato recuperato grazie al contributo economico dell’Associazione carabinieri in congedo.

Ieri si è tenuta la cerimonia d’inaugurazione di questo suggestivo angolo della città. Il restauro è stato progettato dall’architetto asolano Maurizio Trevisan, esperto nel recupero di edifici sottoposti a vincolo monumentale, che ad Asolo ha già curato: la Loggia della Cattedrale, la facciata di Palazzo Beltramini Pasini - Neruda sede municipale della città e la facciata della Canonica della Cattedrale.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×