23/06/2024molto nuvoloso

24/06/2024nubi sparse

25/06/2024pioggia debole e schiarite

23 giugno 2024

Lavoro

Nuovo stabilimento e bosco urbano per Tecnosystemi Spa Società Benefit

“Fare business ma rispettando le persone e l’ambiente”

| Federica Gabrieli |

immagine dell'autore

| Federica Gabrieli |

tecnosystemi

VITTORIO VENETO - Innovazione tecnologica e di processo, una sostenibilità economica che deve garantire reddito e lavoro in maniera duratura, ma nello stesso tempo deve tener conto sia della sostenibilità ambientale per tutelare l’ecosistema e il rinnovamento delle risorse naturali che della sostenibilità sociale per garantire che le condizioni di benessere delle persone siano equamente distribuite: questi saranno i tratti distintivi del nuovo stabilimento di Tecnosystemi SpA Società Benefit, azienda leader nella progettazione e produzione di accessori e componenti per il condizionamento, il ricambio dell’aria, la ventilazione ed il fotovoltaico. Si è inaugurato mercoledì 15 maggio il nuovo polo produttivo diTecnosystemi Spa Società Benefit e del bosco urbano a San Giacomo di Veglia, Vittorio Veneto. Il nuovo polo produttivo della Società Benefit -che ha concluso l’esercizio 2023 con un fatturato di 54 milioni di euro, in crescita del 34% negli ultimi due anni e che conta già un organico complessivo di oltre 211 dipendenti- darà lavoro ad ottanta professionisti che opereranno in nove linee di produzione con tecnologie 4.0. Esteso su di una superficie di trentamila mq., lo stabilimento si avvarrà di tecnologie virtuose, progettate nel pieno rispetto dell’ecosistema che porteranno ad una significativa riduzione stimata delle emissioni di CO2 entro il fine del 2025.

 

Tecnosystemi SpA ha sostenuto anche un importante progetto di riqualificazione urbana. Una vera e propria riforestazione, portando alla nascita di un’area verde nella zona industriale nella quale sono già stati messi a dimora 78 alberi e 600 arbusti che compenseranno ogni anno fino a 236 tonnellate di CO2. Il bosco urbano mette a frutto un progetto di imprenditoria civile fermamente voluto dalla Società Benefit e sarà il fiore all’occhiello “green” del nuovo stabilimento e realizzato per la comunità del territorio circostante. “Lo scopo della nostra azienda è di creare un business che cresca nel tempo fornendo prodotti eccellenti e dal design accurato. Dalla costituzione di Benefit il 28 giugno 2021, Tecnosystemi ha sempre operato nel settore della climatizzazione, ricambi dell’aria e fotovoltaico, quindi energie alternative. Produciamo circa settemila articoli, 211 dipendenti, con una grande produzione e distribuzione interna. Il nostro punto di forza è sempre stata l’innovazione difatti l’azienda ad oggi ha circa 75 brevetti, credendo e sostenendo l’innovazione e la qualità dei prodotti. Siamo attenti al mercato creando prodotti che diano bellezza alle nostre abitazioni e migliorie all’installatore. La logica di Tecnosystemi è quella del made in Italy proprio perché è un’azienda ancora famigliare e molto legata e radicata nel territorio difatti con me nell’attività ho mia moglie e le due mie figlie. Azienda Benefit perché siamo convinti che dobbiamo guardare avanti e vedere come desideriamo il nostro futuro, io poi che arrivo dalla montagna sono stato sempre un salutista specialmente un montanaro che crede molto nel verde e nel rispetto della natura. Siamo molto contenti dei passi che abbiamo fatto fino ad oggi, ne dobbiamo fare molti ancora, difatti quello che produciamo invece di smaltirlo lo ricicliamo e lo rimettiamo nella filiera ecosostenibile.

 

“Fare business rispettando le persone e l’ambiente”: questa è la parola chiave che io vorrei sempre dire ai nostri collaboratori” afferma con soddisfazione Giorgio Rigoni, Presidente di Tecnosystemi SpA. “Il nuovo stabilimento ed il comprensorio circostante sono stati riqualificati in chiave sostenibile pensando al benessere delle persone che lavorano con noi e alla riduzione dell’impatto sul territorio e sull’ambiente circostante. Ecco perché ci piace pensare che questo sito produttivo sia la rappresentazione del nuovo ruolo dell’imprenditore civile, che guarda più in là dei propri confini e che si prende cura del territorio e della sua comunità. Un ruolo manageriale che Tecnosystemi persegue con determinazione, impegno e competenza” ha continuato Anna Munari, Amministratore Delegato e Ceo di Tecnosystemi SpA. “Questo polo produttivo nasce dall’esigenza che l’azienda aveva e ha di crescere espandendo quello che è la sua capacità di produrre ma sostanzialmente di rispondere alle esigenze del mercato estremamente volatile e che cambia continuamente cosicchè l’azienda deve essere capace di reagire a queste esigenze, dando sempre la risposta giusta al momento giusto. Si è potuto fare ciò portando dentro alla realtà dell’azienda tutto quello che è la capacità produttiva. In particolare un approccio di trent’anni di attività ma anche essere diventati col tempo società Benefit. Un progetto molto interessante che di fatto è nato e pensato attorno alla gomma riciclata, ovvero pneumatici di auto, camion, moto macinati e riportati a poltiglia che vengono utilizzati come materia prima per generare dei supporti per pompe di calore per climatizzatori, fino a farlo diventare negli ultimi anni una parte integrante della produzione aziendale. Grande sfida perché gli operatori stessi sono mentalizzati a lavorare con materiale vergine, puro e perfetto. Oltre a questo, all’interno del polo, abbiamo portato tutto il mondo del metallo difatti in questa prima fase lavoriamo la lamiera stesa quindi con laser e puntatrici; l’idea a settembre nel prossimo step sarà quello di portare all’interno dell’azienda anche lo stampaggio del ferro a freddo per dare completezza e capacità di risposta al mercato che non è solo Italia ma è anche estero. Questo approccio è stato eseguito in chiave sostenibile da più sfaccettature, la prima cosa che abbiamo fatto è stato quello di montare il fotovoltaico sul tetto, difatti abbiamo installato 430 kW di potenza, che portano complessivamente la capacità dell’azienda tra polo 1 e polo 2 a circa 1MW e 6 di potenza installata. Nell’edificio di oggi abbiamo fatto una scelta ovvero una riqualificazione totale dove abbiamo smantellato e isolato il tetto, abbiamo tolto le caldaie e messo le pompe di calore, quindi abbiamo portato all’interno di questi uffici la continuità di questa attenzione all’impatto ambientale. Mi piace parlare delle persone ovvero delle persone giuste al posto giusto all’interno dell’azienda che è il nostro slogan , dove c’è stata una grandissima attenzione alle persone proprio perché le aziende oggi quando raggiungono dimensioni come queste non è più un tema di investimento di capitale bensì un tema di persone che fanno funzionare l’azienda. C’è una grandissima attenzione a tutti i livelli, aggiungendo e sfatando il mito che la nostra avanguardia nella tecnologia non ha lasciato a casa nessuno anzi ha incrementato il numero di collaboratori” prosegue Cristian De Mar, Direttore Operation e di Stabilimento.

 

 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



foto dell'autore

Federica Gabrieli

Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×