03 agosto 2020

Montebelluna

In oltre 500 per dire "no" ad escavazione e muro sul Piave

La passeggiata “In cammino lungo il fiume” è stata un successo

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

In cammino lungo il fiume Piave

CROCETTA DEL MONTELLO – La marcia degli oltre 500 in difesa del Piave. Una partecipazione andata ben oltre le più rosse aspettative per la passeggiata sulle grave del fiume a Ciano, per dire "no" all’escavazione e al muro lungo oltre 13 chilometri. Il Comitato per la Tutela delle Grave di Ciano ancora una volta è riuscito a riunire centinaia di persone, dopo l’incontro di qualche settimana fa per illustrare i rischi dati dal progetto della Regione.

La passeggiata “In cammino lungo il fiume” è stata promossa in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Crocetta del Montello, ed ha permesso alle tante persone che hanno partecipato di conoscere da vicino gli interessanti habitat del Piave, grazie ad esperti del calibro di Fausto Pozzobon, presidente di Legambiente Piavenire. Tra le mete anche il monumento “Pindol”, una presenza poco nota a chi non è di Ciano del Montello.

L’enorme successo della manifestazione lascia presagire un grande riscontro di pubblico anche per l'8 febbraio quanto il Comitato proporrà l’ennesima iniziativa di promozione del fiume: una camminata al primo pomeriggio, "aperitivo informativo", cena con il gruppo della sagra e poi megaconcerto con 5 cantautori locali tra i quali Erica Boschiero e i Do'storiesky.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×